Brusca frenata in vista per il mercato dei wearable, ma a fine anno si ricomincerà a salire

Le previsioni di IDC per questo 2020, con uno sguardo al futuro.
Brusca frenata in vista per il mercato dei wearable, ma a fine anno si ricomincerà a salire
Edoardo Carlo
Edoardo Carlo

Tutto il mondo si sta fermando, per fronteggiare al meglio l'emergenza sanitaria in atto e diluire nel tempo il contagio. Le ripercussioni di questa doverosa strategia si faranno però sentire su gran parte dei settori, compreso quello tecnologico. E anche un segmento in estrema salute come quello dei dispositivi indossabili, nel 2020 arrancherà.

Il 2019 è stato infatti un anno da record per il settore wearable, con un +89% che faceva presagire un futuro roseo per gli anni a venire.

La pandemia di COVID-19 però ha sparigliato le carte in tavole e, secondo gli analisti di IDC, il 2020 si chiuderà con un +9,4%, merito soprattutto della ripresa che ci si attende per la seconda parte dell'anno.

Secondo le previsioni, il 2020 si chiuderà con 368,2 milioni di unità spedite, con una netta prevalenza (203,8 milioni di unità) per i dispositivi audio smart, seguiti da smartwatch (95 milioni) e smartband (65,1 milioni). Entro il 2024 invece, le unità spedite all'anno dovrebbero le 526,8 milioni di unità, con una costante crescita per dispositivi audio smart e smartwatch, mentre le smartband inizieranno il loro declino.

Fonte: IDC

Commenta