I prossimi iPhone 12 potrebbero adottare il nuovo standard Wi-Fi 802.11ay per interagire con gadget smart

Roberto Artigiani

Nuove voci dall’Oriente gettano nuova luce sulle possibili caratteristiche dei prossimi iPhone 12: stando a quanto riportato gli smartphone potrebbero adottare lo standard Wi-Fi 802.11ay. Questo opera nella banda dei 60 GHz e sarebbe usato per connettersi ad altri dispositivi, smartphone o gadget smart.

La tecnologia in questione infatti non riguarda la connessione ai router casalinghi – che di solito usano le bande a 5 e 2,4 GHz – ma consentirebbe di velocizzare lo scambio di dati con AirDrop. Un’altra possibilità, altrettanto valida, riguarda la connettività con oggetti smart. L’utilizzo di onde ultra-corte infatti avvicina questa tecnologia al Bluetooth, ma con una velocità di trasmissione nettamente superiore.

Cambiando argomento, i nuovi esemplari della famiglia iPhone 12 dovrebbero essere equipaggiati tutti con schermi OLED, ma si fa sempre più spazio l’ipotesi di un ulteriore modello dotato di display LCD. Non ci sono dettagli al momento, ma, visto il successo riscosso, Apple potrebbe proporre un iPhone 11 “pimpato” riuscendo così a mantenere competitivo il prezzo.

LEGGI ANCHE: Le prime novità tangibili di Android 11

Il prossimo autunno dovrebbe poi essere finalmente il momento di AirTag, il piccolo dispositivo utilizzabile per localizzare oggetti. Sembra infatti che la produzione di chip UWB (Ultra-Wide Band) dovrebbe aumentare vistosamente nella seconda parte dell’anno, non a caso questo componente è necessario per la nuova tecnologia in grado di aumentarne sensibilmente la precisione di localizzazione.

Le ultime voci al riguardo comunque dicono che AirTag potrebbe supportare anche la ricarica wireless. In particolare si parla di una tecnologia induttiva simile a quella del caricatore magnetico di Apple Watch, anche se non è chiaro se utilizzerà lo standard Qi o meno.

GRUPPO FACEBOOK DI SMARTWORLD

CANALE TELEGRAM OFFERTE

Via: 9To5Mac