Google potrebbe indicizzare il vostro gruppo su WhatsApp, se gli inviti sono aperti (foto)

Enrico Paccusse Facebook lo sapeva da 3 mesi, ma declina ogni responsabilità

WhatsApp è costantemente a lavoro per garantire la privacy dei propri utenti. D’altronde, questo è quello che ci si aspetta dall’applicazione di messaggistica più scaricata al mondo. Ed è questo quello che Mark Zuckerberg vuole per la propria società.

In alcune situazioni però, non tutto dipende sé stessi. L’altro attore di questa storia è Google. Secondo quanto segnalato da Jordan Wildon, sembrerebbe che i tentacoli del motore di ricerca siano in grado di indicizzare anche i gruppi di WhatsApp aperti tramite la creazione di un link d’invito.

LEGGI ANCHE: 7 giorni con la S Pen

A conferma di ciò, nell’immagine presente qui sotto, potete vedere una ricerca effettuata su Google che mostra tra le voci proprio alcuni di questi gruppi. A questo punto, è lecito chiedersi: di chi è la “responsabilità“?

Facebook non ha dubbi: “Non possiamo controllare ciò che viene indicizzato su Google e sugli altri motori di ricerca” – aveva risposto ad un utente che aveva segnalato la problematica addirittura 3 mesi fa. Ora, la palla passa a Google.

Via: Twitter