Su iOS usate browser di terze parti? Apple potrebbe permettervi di impostarlo come default (e non solo)

Matteo Bottin

Se su iOS toccate un link all’interno di qualche app, vi si aprirà Safari. Se cliccate su un pulsante che avvia la creazione di una email, si apre Mail. Ad oggi Apple non permette di impostare un’app di terze parti (come Chrome o Gmail, per fare due esempi) come app di default per una particolare azione, ma in futuro questo potrebbe cambiare.

A dirlo è un report di Bloomberg, e l’informazione ha perfettamente senso: in questo periodo Apple è stata criticata per aver “oscurato” app di terze parti preferendo servizi proprietari. Ma le app di iOS non sarebbero le uniche a ricevere un trattamento simile: anche HomePod potrebbe aprirsi a servizi di terze parti, quali Spotify o Amazon Music.

LEGGI ANCHE: Gli smartphone Samsung di tutto il mondo stanno ricevendo una “singolare” notifica (aggiornato)

Tutto questo potrebbe diventare realtà a giugno, quando l’azienda presenterà (probabilmente) iOS 14. Tuttavia nulla di tutto ciò è sicuro: Bloomberg ci tiene a sottolineare che queste funzionalità sono in sviluppo e “la decisione finale non è stata ancora presa”.

Via: 9to5Mac
  • Name

    Mi piace che si nominino “stranamente” i prodotti di google, la stessa azienda che su iOS con youtube, se si prova ad aprire un link esterno alla piattaforma, propone safari oppure spinge per l’installazione dei prodotti google, ma non fa scegliere altri browser anche se già installati sul dispositivo come Firefox o Brave. Un classico due pesi e due misure.