La SIM zombie Vodafone che torna a fatturare dopo anni

Emanuele Cisotti - Ovvero: la storia dell'orrore che speravate di non leggere.

Brutta scoperta che abbiamo potuto vivere sulla nostra pelle con una SIM dati Vodafone abbonamento, attivata nel 2012 e poi lasciata in qualche cassetto una volta disattivata l’offerta relativa, con la garanzia che non ci sarebbe più costato nulla. Ma così non è stato. Come nei peggiori B Movie le SIM zombie in abbonamento tornano in vita e riprendono a fatturare, come riportato anche da Repubblica.

La novità è che tutte le SIM abbonamento inutilizzate ora hanno un costo di “giacenza” di 5€ al mese, fatturati ogni 2 mesi a partire da luglio 2019 e che silenziosamente hanno ripreso a attingere dai vostri conti correnti e dalle carte di credito. La novità sembra essere stata anticipata da un qualche tipo di avviso tramite e-mail, cosa che non sembra essere vera nel nostro caso (e su cui continueremo ad indagare).

Screenshot del Costo del piano Internet Abbonamento dall’area personale Vodafone

Interessante anche il fatto che, pur di prelevare l’obolo, la SIM si sia appoggiata ad una nuova carta di credito, utilizzata per un’altra SIM per qualche mese a fine 2018 e mai associata alla SIM originale, anche perché non ancora emessa nel 2012. Si può procedere alla disattivazione della SIM chiamando il 190 e attendendo la richiamata successiva per registrare la vostra conferma vocale alla disattivazione. Repubblica segnala come se si perde quella telefonata la richiesta di disdetta si annulla. Un altro modo è inviare una PEC a disdette@vodafone.pec.it.

Sembra in sostanza una novità volta a sfruttare gli utenti più distratti (come me) o che magari non verificano costantemente alcuni estratti conto o alcune caselle di posta. Curiosa la dicitura della prima fattura ricevuta: Periodo fatturazione dal 10/09/2014 al 09/09/2019. E ricordatevi: non abbandonate le vostre SIM, perché sono più intelligenti di voi e ritroveranno comunque la strada per il vostro conto corrente. Costi quel che costi.

Aggiornamento

Abbiamo parlato della notizia anche nel nostro podcast, SmartWorld News

Ascolta “18/02 – Futuro di Apple, tecnologia vs coronavirus e sim zombie di Vodafone” su Spreaker.