Signal, l’app di messaggistica del papà di WhatsApp, vuole battere il fratello maggiore

Matteo Bottin

Di Signal, l’app di messaggistica super-sicura, abbiamo già parlato. Si tratta di una applicazione nella quale tutte le comunicazioni sono crittografate per offrire la massima sicurezza. Nemmeno i server contengono alcun metadato, ostacolando anche l’implementazione di alcune interessanti funzionalità. Nonostante ciò, i numeri stanno crescendo molto rapidamente.

Secondo quanto indicato dal Play Store, Signal è stato scaricato più di 10 milioni di volte. Considerando poi che il fondatore Moxie Marlinspike ha comunicato che il 40% degli utenti di Signal è su iOS, i numeri iniziano a diventare importanti. Certo, nulla a che vedere con WhatsApp (nemmeno Telegram, che ha superato i 100 milioni di download), ma è un inizio.

Il tutto però si ricollega a WhatsApp, dato che il suo ex-proprietario, Brian Acton, nel 2018 ha portato una montagna di fondi sul progetto (50$ di dollari) permettendo al’azienda di aumentare i dipendenti da 3 a 20. Un salto notevole.

LEGGI ANCHE: Avanguardia o assurdità? TCL ha in serbo un nuovo modo di intendere i display pieghevoli

L’aumento di personale ha permesso l’inserimento di funzioni basilari ma, nel contesto della privacy, difficili da implementare. Per esempio, è stata aggiunta la possibilità agli amministratori dei gruppi di eliminare e aggiungere membri, cosa non facile se si pensa che i server non hanno la più pallida idea di chi faccia parte (o meno) del gruppo.

Ma nonostante gli ostacoli Brian Acton è positivo: vuole rendere Signal grande tanto quanto WhatsApp, la sua prima creatura. È sicuro di poter dare una mano a raggiungere l’obiettivo. Certo, ci sono ancora alcuni punti da limare, ma pare essere sulla buona strada. Se volete dare una mano a Brian, seguite i badge qui sotto.

Via: Android Police
  • eXcalibur🗡️

    Se gli prude tanto il culo, perché ha venduto Whatsapp?🤷‍♂️

    • Tiwi

      per 19 miliardi di dollari

      • T. P.

        chiamalo stupido! 🙂

    • ILCONDOTTIERO

      Ne vuole altri 19 miliardi di $ se riesce a far decollare anche questa app.

      • La Signal Foundation è una no-profit, non può venderla

        • ILCONDOTTIERO

          Grazie della risposta.
          Una cosa è certa , finiti i soldi 50 milioni di $ , si chiuderà la vicenda a tarallucci e vino.

          • No, in realtà è ampiamente finanziata anche da una grossa fetta di giornalisti, che lo usano come strumento, insieme alla Freedom of the Press Foundation, quindi una volta finiti i 50 milioni di dollari, ci saranno quelli provenienti da altre donazioni

  • Tiwi

    tra privacy, funzioni, sicurezza etc, tutte le app sono meglio di whatsapp
    tuttavia, wa, vuoi per abitudine, vuoi per moda, rimane la più utilizzata, e la gente se ne frega se è collegata a fb, se i tuoi dati vengono usati da chiunque e chissa per quali scopi, alla fine wa rimarrà la più usata e diffusa, con 2mld di utenti
    telegram, viber, wechat, signal, sono ottime app, ma purtroppo a meno di un crollo mondiale di wa, non la recupereranno mai 🙁

  • JUDVS

    Ho scaricato Signal solo perché ho appena saputo che è del creatore di Whatsapp ma ho appena scoperto che non ce l’ha LETTERALMENTE nessuno tra i miei numeri 🙁

    • ILCONDOTTIERO

      Vorresti dire meglio soli che male accompagnati ? 😂
      Comunque nella tua città potresti essere il primo ad averla scaricata 🙂 .

    • Ugo

      solo perché ho appena saputo che è del creatore di Whatsapp

      cioè, fra tutte le ragioni possibili tu hai preso quella più inutile?

      • JUDVS

        beh sì considerando che se voglio sicurezza ho già Telegram

        • Ugo

          beh, mi sembra che lasciare chat e contatti sui server altrui sia la prima regola del “volere sicurezza”…

  • riky1979

    Se i 10mln sono riferiti ad android che dovrebbero essere il 60% dei clienti, per iOS siamo tra i 6 e i 7mln, sempre sperando che 1 download sia 1 utente. Ancora piccoli numeri.
    O i clienti whatsup migrano su questa app perchè dello stesso creatore o mi sa che è dura concorrere con Telegram come numeri.

  • Ugo

    visto che WA fa parte del Regno del Male® e telegram era nata in casa di zio Vladi, uso signal con soddisfazione da anni.
    ho solo quella.
    se non ce l’hai mi mandi SMS o email.
    se non hai voglia vuol dire che non avevi niente di così importante da dire.

    • Ingorante

      immagino che tutti i tuoi contatti -disperati- abbiano installato immediatamente un’applicazione per loro superflua apposta per comunicare con te…! 😉

      • Ugo

        i pochi più importanti sì.
        gli altri, come ho detto, usano SMS.
        siamo tutti ancora in buona salute, sia io che loro…

        • Ingorante

          Bravo, quello è ciò che conta.