Facebook ha rilasciato un “clone” di Pinterest e nessuno se ne è accorto (foto)

Giovanni Bortolan

La divisione di Facebook relegata allo sviluppo di nuovi servizi ha da pochissimo pubblicato una nuova applicazione per smartphone (per ora solo su App Store e solo in determinati paesi). Essa, chiamata con il simpatico nome di Hobbi, è un’applicazione in cui è possibile organizzare delle foto in diverse raccolte a tema (come cucina, decorazioni, sport e così via). Se questa idea non dovesse suonarvi come nuova è perché non lo è. Sto ovviamente parlando di Pinterest.

In ogni caso Hobbi è nata come piattaforma di supporto per gli hobbisti (ma dai?), ed è solo l’ultima delle applicazioni nate dal reparto NPE di Facebook. Il gruppo infatti aveva già lanciato diverse applicazioni come Whale, Bump e Aux, nessuna delle quali diventata poi famosa. Facebook stessa non si meraviglia, aspettandosi dalla Divisione Nuovi Prodotti più fallimenti che successi, in quanto ciò che realmente conta è la sperimentazione.

LEGGI ANCHE: Gli Stati Uniti concedono altri 45 giorni di proroga a Huawei

Non ci sarà da stupirsi insomma se Hobbi non otterrà il successo (nemmeno poi così tanto) sperato, e forse a mettere i bastoni tra le ruote a Facebook potrebbe addirittura essere Google, che poche settimane fa ha lanciato il suo nuovo social network Tangi. L’ultimo arrivato di casa BigG assolve essenzialmente lo stesso scopo, ma non tramite le raccolte di foto, bensì tramite la condivisione di brevi video.

Fonte: The Verge