iPhone 11 spinge le vendite di Apple nei principali mercati, intanto Xiaomi punta il terzo posto in Europa

Roberto Artigiani

Negli ultimi tre mesi del 2019, ogni 10 smartphone venduti in Europa e Stati Uniti 1 è un iPhone 11. Con questo risultato da record si presenta alla prima conta l’ultimo modello di Apple. La cifra è ancora più impressionante se si considera che è il doppio di quello che è riuscito a fare iPhone XR nello stesso periodo dello scorso anno. Tutta la famiglia degli iPhone di ultima generazione sta andando benissimo: da soli hanno rappresentato la metà dei telefoni venduti da Apple (per fare un paragone iPhone XR/XS/XS Max avevano raggiunto solo il 36%).

In generale i dispositivi iOS hanno rappresentato quasi un quarto di tutte le vendite nei cinque maggiori mercati europei, USA, Giappone, Australia e Cina urbana. In questa regione, iPhone 11 è stato il top seller, mentre iPhone 11 Pro e iPhone 11 Pro Max hanno occupato rispettivamente il terzo e il quarto posto.

LEGGI ANCHE: Trova la migliore offerta per il telefono e la fibra

Al contrario le performance di Samsung appaiono piatte, anche se è cambiato l’equilibrio tra i vari modelli. In particolare l’ottimo andamento della nuova serie Galaxy A ha cannibalizzato le vendite di Galaxy S, abbassando quindi il prezzo medio di vendita.

Guardando all’Europa Huawei/Honor continua a subire le conseguenze del ban e vede calare del 4,4% i suoi numeri di vendita. In Cina invece le cose vanno all’opposto e l’azienda consolida ancora di più il suo primato rubando quote ai rivali Xiaomi, Oppo e Vivo fino a rappresentare il 44,2% del mercato nazionale. Questa tendenza invece appare ribaltata in Europa dove Xiaomi cresce forsennatamente (+7,2% nel periodo ottobre-dicembre 2019) e si prepara a spodestare proprio Huawei dal terzo gradino, dopo Samsung e Apple.

GRUPPO FACEBOOK DI SMARTWORLD

CANALE TELEGRAM OFFERTE

Via: Kantar