Brexit: dal 2021 niente più roaming gratuito

Nessuno stravolgimento per l'anno in corso
Brexit: dal 2021 niente più roaming gratuito
Enrico Paccusse
Enrico Paccusse
Aggiornamenti

La Brexit, votata dai cittadini britannici nel lontano 2016, sta per prendere ufficialmente il via. Il 31 gennaio è infatti l'ultimo giorno di permanenza del Regno Unito all'interno dell'Unione Europea.

Tra i tanti strascichi che quest'operazione si porta dietro, c'è anche quello del roaming: il sito del governo di Londra ha infatti annunciato che dal 1° gennaio 2021 "la garanzia del roaming gratuito su dispositivi mobili in tutta l'Unione Europea terminerà".

È dunque probabile che anche il procedimento opposto sarà effettuato, con l'impossibilità da parte degli utenti europei di sfruttare il Roam Like Home nell'isola britannica.

C'è comunque una legge che protegge i consumatori inglesi, obbligando gli operatori ad informare in caso di superamento della soglia delle 45 sterline in traffico dati.

Non è escluso un accordo tra Gran Bretagna ed UE per prolungare il roaming gratuito anche a seguito del distaccamento definitivo, ma per il momento vi consigliamo di godervi questi mesi che potrebbero essere gli ultimi per beneficiare di tale comodità.

Aggiornamento

Abbiamo parlato della notizia anche nel nostro podcast, SmartWorld News

Commenta