L’UE torna alla carica per standardizzare le porte di tutti gli smartphone, ma Apple difende la Lightning

Roberto Artigiani "Una sola porta per attaccarli, una porta per caricarli e nel buio connetterli"

Chi ha più anni sulle spalle ricorderà sicuramente gli andati tempi bui in cui per caricare un telefono era sempre necessario portare con sé il suo cavo. L’alternativa era vagare tra amici, colleghi e compagni di scuola per trovare qualcuno che avesse non soltanto un telefono della stessa marca, ma in alcuni casi anche lo stesso identico modello. Prima che il mercato si organizzasse attorno a uno standard unico infatti regnava il caos e ogni produttore faceva di fatto come voleva.

Da quella selva emerse l’invito dell’Unione Europea alle maggiori aziende di trovare uno standard comune per i dispositivi mobili. In questo modo abbiamo avuto prima le porte micro-USB e ora le più recenti USB-C. In tutto ciò Apple è invece rimasta sulle sue adottando solo sporadicamente le nuove type-C e affidandosi in larga parte ad uno standard diverso: Lightning.

LEGGI ANCHE: I 12 smartphone del decennio

Ora l’argomento è tornato al centro del dibattito politico nel Vecchio Continente e il Parlamento sta discutendo se rendere vincolante quello che l’ultima volta era una semplice raccomandazione. Il discorso in realtà è rimasto nell’aria sin dal 2009, ma oggi l’obiettivo di ridurre i rifiuti tecnologici e aumentare l’efficienza ha riportato a galla la questione.

Davanti a questa possibilità Apple ha ribadito la sua posizione, forte di un miliardo e passa di dispositivi venduti e dotati della porta Lightning. Cupertino ha dichiarato infatti che obbligare l’industria mobile a dotarsi di uno standard unico bloccherebbe l’innovazione e costringerebbe gli utenti ad adeguarsi con una serie di adattatori arrivando a produrre l’effetto contrario, cioè generare più rifiuti. Insomma come sempre se l’obiettivo appare sacrosanto a noi comuni mortali, nella pratica ci sono una serie di difficoltà di cui tenere conto, che rendono la decisione meno semplice di quanto sembri.

GRUPPO FACEBOOK DI SMARTWORLD

CANALE TELEGRAM OFFERTE

Via: MacRumorsFonte: Parlamento Europeo
  • Mario I/O

    Avevano tutto il tempo del mondo per adattarsi al nuovo standard. Non o fanno perché non gli conviene. Punto.
    Le leggi però sono fatte per mettere in riga i bulli.

    • ILCONDOTTIERO

      Se la legge non esce difficile che i bulli vedano righe.

      • Mario I/O

        L’attendo con ansia infatti.

  • Marko4646

    Secondo Apple dotare tutti i dispositivi della stessa porta aumenterebbe l’uso di adattatori? Generando l’effetto contrario e aumentando i rifiuti? Ma che se lo sono fumato il pezzettino di mela che manca nello stemma?io ho telefoni, 1 Tablet, cuffie Bluetooth, trasmettitore Bluetooth, raspberry, tutti usano la micro usb, quindi per ricaricarlo uso un solo caricabatteria a turno,senza averne tra i piedi 4diversi.

    • ILCONDOTTIERO

      Credono di essere furbi ecco la risposta.
      Non capisco perché non fanno la legge e devono chiedere il permesso ….

    • Arale’s Poop

      Se guardo la cosa dal punto di vista dell’ecosistema mobile di Apple la cosa ha senso. Vero che ci guadagno dalle royalties per autorizzate l’uso di Lightning, ma in confronto alle Einträge sono briciole.

      Se tu cambi telefono, Molto probabile che scritti ormai la USB Type C.

      Quindi hai due possibilità: o to ricompri tutto, oppure per usare un cavo solo compri un adattatore da Micro USB a USB-C (come ho fatto io, dato che il Controller PS4 che uso su PC e le cuffie usano micro USB mentre il telefono ha USB-C.

      Tra l’altro notare che Apple il connettore lightning lo USA anche per ricaricare magic mouse, magic trackpad e la tastiera, non solo per gli iPad consumer o iPhone.

      Da questo punto di vista quindi, Apple non ha torto.

      Ma ad in certo punto passeranno anche loro a USB-C, tant’è che oh, loro hanno adottato Lightning perchè il vecchio connettore a 30 Pin era vetusgo e aveva problemi noti da tempo, non potevano aspettare lo sviluppo di USB C.

      E loro lo sapevano benissimo, perchè USB-C lo stavano sviluppando insieme all’USB Forum (guardacaso infatti, l’altra connettore che hanno co-sviluppato, Thunderbolt, è passato al connettore USB-C con TB 3, e USB4 è una versione depotenziata di TB4.

      • Marko4646

        Tutti i produttori mondiali di telefoni usano la micro usb, che esiste da anni, e adesso la Usb type C, che è una normale evoluzione, e tutti si stanno adeguando. Apple avrà le sue ragioni economiche e nessuno lo mette in dubbio, ma la scusa che se anche lei passerebbe alla usb type C aumenterebbe la produzione di adattatori e rifiuti è ridicola. Anche perchè quella dello standard uguale per tutti è una proposta di legge europea del 2013, a cui tutti i produttori hanno aderito, ma Apple no, quindi non è una cosa nuova, Dal 2013 fino ad oggi poteva benissimo farlo.

        • carlo

          hai presente quanti accessori con connettori lightning sono stati venduti?
          la legge europea è del 2013, type-c presentato nel 2014, i telefoni consumer quando hanno cominciato a usarlo su larga scala?
          se tanto c’è è proprio lo standard USB ad aver creato rifiuti con i suoi continui ripensamenti.
          quella che tu chi amiscusa è la realtà dei fatti, 9 anni di cavi, adattatori e periferiche Lightning dove li metti? non so te ma io sono stato costretto a buttare via tutti i cavi micro usb, e sono tanti, quando ho cambiato telefono 2 mesi fa e quello prima lo avevo scelto appositamente con la micro usb per non dover comprare cavi nuovi.
          invece di guardare al momento con il microscopio guarda alla storia dei connettori, apple ne ha impiegati 2 sui suoi dispositivi iOS, su android ne conto 3, mini, micro e type-c, a ogni cambiamento hanno creato una valanga assurda di rifiuti, chi ha inquinato di più nonostante il rispetto della legge europea?

          • Marko4646

            Ma lo standard micro USB, e adesso type C, che è usato da tutti i produttori di cellulari e dispositivi ricaricabili, quindi da più di 10 produttori. Quello proprietario di Apple dalla sola Apple. Non sarebbe normale adattarsi? In Europa solo Apple tra Lighting.e poi USB è in evoluzione, è normale che ogni tot di anni si cambi, ma lo fanno tutti i produttori. Come con la scart e Adesso Hdmi.saremmo dovuti restare alla scart per non creare rifiuti?

          • carlo

            ecco le giustificazioni, è normale che si cambi, creando milioni di tonnellate di rifiuti.
            se l’obiettivo è limitare i rifiuti obbligare 1 miliardo di utenti a buttare via cavi e accessori lightning è da idioti considerando poi che apple ha creato meno rifiuti dello standard, che è cambiato tre volte in un lasso di tempo nel quale quello app eè cambiato 2.
            tra scart e l’avvento di HDMI ci sono una miriade di connettori diversi. la sililitudine non funziona.
            è normale che ogni tot anni si cambi? no, non è normale quando si tratta di standard. perché implica mancanza di progettualità. sarebbe come vedersi cambiare ogni 4 anni le spin e e le prese elettriche.
            comunque rimane che se l’obiettivo è limitare l’inquinamento odovrebbero obbligare il consorsio USB a tenere per almeno 10 anni lo stesso connettore altro che obbligare chi ha prodotto meno rifiuti a mettersi al passo con chi n e ha prodotti di più.

          • Marko4646

            Quindi la colpa è del consorzio USB. La comunità europea vuole fare una proposta per unificare i connettori e limitare i rifiuti. Apple dice no,tutto ok, poi però tutti con Greta a manifestare Per l’ambiente. Però unificare i connettori no.

          • carlo

            SE UNIFICA I CONNETTORI UN MILIARDO DI UTENTI DI IPHONE DEVE BUTTARE VIA TUTTO O COMPRARE ADATTATORI. UN MILIARDO DI CAVI, UN MILIARDO DI CAVI DI RISERVA, UN MILIARDO DI CAVI TENUTI IN MACCHINA PER CARICARE IL TELEFONO ALLA BISOGNA. PIU’ TUTTI GLI ACCESSORI.
            lo capisci o te lo devo scrivere più semplice?
            di contro lo “standard” ha costretto un altro miliardo di utenti a buttare via tutto già 3 volte. ma è apple con lightning il problema per l’inquinamento.

          • Marko4646

            Primo, scrivere in maiuscolo significa urlare, quindi sei un maleducato. Secondo, forse quello che non capisce sei tu. Nessuno chiede a Apple di cambiare da oggi a domani. Quindi nessuno deve buttare niente. Ma nel prossimo iPhone o iPad, visto che quando lo compri nuovo ti danno un nuovo caricatore, lo potrebbero fare USB type C. Tanto difficile da capire?

          • carlo

            ultimo, far perdere tempo al prossimo è la maleducazzione assoluta.
            e no non capisci. nessuno chiede di cambiare dall’oggi all domani si chiede ad apple di cambiare, e quindi di conseguenza chiunque abbia un iPhone e ne compri uno “cambiato per non inquinare” creerà inquinamento.
            nesusno deve buttare niente a parte i cavi e gli accessori… ma da come scrivi è evidente non ci arrivi. quindi basta.

          • Marko4646

            Penso di non far perdere tempo a nessun, visto che sei tu che hai risposto c’è un mio primo commento. E poi chiunque compri un iPhone cambiato per non inquinare? Che significa? La gente normale compra un cellulare nuovo quando il vecchio non funziona più. Quindi sei costretto a cambiarlo. Se tu lo cambi per sfizio, o per la moda, comunque inquini lo stesso. E sono io quello che fa perdere tempo tempo agli altri? I tuoi ragionamenti non fanno una piega.

          • Arale’s Poop

            Da quel punto di vista allora HDMi e DisplayPort andrebbero unificati, perchè HDMI è pensato per l’uso casalingo e Multimediale, mentre DisplayPort è pensato per essere usato dai computer.

            Ma oh, HDMI e DP sono compatibili pin-to-pin e quindi intercambiabili.
            A questo punto abbandoniamo HDMI e passiamo a DisplayPort in massa, perchè HDMI è generalmente in pochino indietro rispetto a DisplayPort, quindi basta prendere DisplayPort e supportare nei TV la penultima gen per poter usare un solo connettore, giusto?

          • Marko4646

            Cosa vuoi che ti dica? La comunità europea vuole unificare i connettori dati USB per fare meno rifiuti. , Apple dice no, per voi tutto ok.poi però sono sicura che anche tu saresti andata con Greta a manifestare favore dell’ambiente, a patto di non toccare Apple.

          • Arale’s Poop

            L’UE non è un Dio sceso in Terra, non è che tutto quello che fa è giusto (vedasi politica estera ridicola).

            Eh no, non difendo Apple a spada tratta non ti preoccupare. Qui si tratta semplicemente di capire che obbligare Apple a usare USB C su smartphone futuri significa non ridurre i rifiuti ma produrne di piú, perchè Apple ha oramai un ecosistema Bello e fatto, non si tratta di in connettore in case di progettazione ma di un connettore già sul mercato da anni, con un ecosistema di accessori molto ma molto avanzato, al pari di quello USB C.

            La proposta la capirei se fosse una sorta di “oh, quando voi cambiare connettore, passate a quello che usano tutti”. Come già detto, apple passerà eccome a USB C a tempo debito, ma adesso è semplicemente troppo presto.

            “poi però sono sicura che anche tu saresti andata con Greta a manifestare favore dell’ambiente”

            E questo dimostra che non hai capito nulla. Ma proprio nulla.
            E per ripararti Devi usare frasi ad effetto per poter cercare di far valere la tua ragione.

            PS: col passaggio da micro USB a USB C si son anche li prodotto molti rifiuti. Tutti i cavi e gli adattatori micro USB non si son trasformati dall’oggi al domani in USB type C, son finiti nella monnezza.

          • Marko4646

            Io non devo usare frasi ad effetto per far valere le mie ragioni. Siete invece tu e Carlo, che sta anche urlando che state facendo un casino per far valere le vostre ragioni. E L’unione europea non e dio sceso in terra, frase ad effetto che hai usato tu. Perchè partite dal presupposto che l’unione abbia dato ad Apple un ultimatum, tipo cambia connettore o non puoi vendere in europa? Ma dove l’avete letto? Ma chi dice che Apple debba fare questo domani? La proposta di legge della unione è una cosa a lungo termine, quindi Apple avrebbe tutto il tempo per adeguarsi, non domani , nel futuro. Quindi perchè tutto questo astio con chi non la pensa come voi? Ma per cambiare le cose da qualche parte si deve pur cominciare, perchè non dall’unificare i connettori? Guarda che a me non importa quale, se Usb o lightnenig, potrebbero inventarne qualsiasi altro, E poi basta con sta storia che da micro a Type c si sono prodotti rifiuti, anche Apple, prima con fireware, poi con tunderbolt,e adesso con lightning, ha creato e usato molti connettori

          • Arale’s Poop

            “La proposta di legge della unione è una cosa a lungo termine, quindi Apple avrebbe tutto il tempo per adeguarsi, non domani , nel futuro.”

            Dici? Perchè oh, la proposta di legge per ora non ha termini precisi (e una legge decente lo fa).
            Tra l’altro, quello che stai difendo tu adesso è simile a quello che scrissi io giorni fa, quando dissi che Carla passare legge avrebbe senso se si dice che al prossimo cambio di cavo bisogna usare lo standard.

            Ma ripeto, la legge per avere senso deve definite una deadline ben precisa. E una deadline può andare ad influenzare benissimo la quantità di rifiuti prodotti (aumentandola), perchè il cavo che un’azienda è costretta a sostituire non è arrivato a morte naturale.

            PS: ricordiamo anche I modi tipici dell’unione, che per rimuovere l’ora legale hanno Initialmenge fatto la legge con in “ogni stato membro sceglie che orario avere), quindi potenzialmente Italia e Germania sarebbero potuti essere su 2 fusi diversi.
            Poi, solo dopo tamte lamentele e discussioni, si son preso piú tempo perchè *la EU non deve avere piú di 3 fusi orari (come adesso) ed è necessario trovare un accordo comune.
            Senza contare che alcuni paesi per entrare nella UE (o so stanno adattando per farlo) son stati costretti ad adottare il doppio fuso e poco dopo l’entrata è stata approvata sta legge. Cosa che ovviamente ha comportato anche costi.

          • Marko4646

            Scusami un ultima cosa, guarda che il connettore Type C, penso che lo sai, viene messo sui nuovi telefoni, ma non è che il micro usb non viene più usato, o è sparito per magia, ci sono milioni di cose che usano ancora il micro usb, quindi tutti questi cavetti, adattatori etc, che secondo voi stanno generando cosi tanti rifiuti, dove sono?Io sono pieno di dispositivi che hanno bisogno dei cavi mirco usb, non ne ho buttato nemmeno uno.

          • Arale’s Poop

            Questo l’ho scritto pure io qualche commento prima, e il passaggio non ancora concluso dimostra come in realtà l’ecosistemavUSB C non sia ancora completamente sviluppato.

            “quindi tutti questi cavetti, adattatori etc, che secondo voi stanno generando cosi tanti rifiuti, dove sono?”

            Semplice, molta gente va alla ricerca di cavi con adattatori integrati, son cavi che normalmemte son basati su micro USB e hanno adattatori Lightning e USB C inclusi nel cavo stesso (che si mettono sul connettore uUSB).

            Di conseguenza si son creati eccome piú rifiuti, perchè queati cavi un giorno finiranno nella spazzatura (senza contare quelli che finiranno smaltiti quando il prodotto invenduto viene sostituito da uno piú nuovo).

        • Arale’s Poop

          Appunto, quella della UE era una proposta di legge che di fatto si è trasformata solo in un “hey, trovate voi un connettore comune, per favore?”. Una proposta di legge è solo una proposta, non è una legge.

          Apple può e passerà sicuramente alla Type C, ma è effettivamente troppo presto per lei perchè il connettore Lightning è stato introdotto 7 anni fa ed è ancora attivamente supportato.

          Passare ora a Type C porterebbe ad avere gli stessi problemi di quando rimossero il Jack per le cuffie.

          E come dissi ieri, Apple ha attivamente coadiuvato sia lo sviluppo di USB che di Thunderbolt, che guardacaso usano ora lo stesso IDENTICO connettore e uno è semplicemente un overset dell’altro.

          Quindi, bisogna dare tempo al tempo e quando la cosa sarà matura, molleranno anche loro Lightning per abbracciare USB Type C.

          Tra l’altro nota bene, Type C ha un grande problema, è un connettore con destination d’uso ufficiali molto differenziate, sia per quel che riguarda il power output che per il supporto (es: puoi avere USB Type C su standard USB2.1 senza supporto a display esterni e output massimo 5V e 1A, ma anche su USB 3 con 5V e 20 Ampere con supporto a display esterni).

          Se emtrambi i dispositivi supportano il PD a 100W e il cavo no ad esempio, puoi avere parecchio problemi col cavo.

  • ILCONDOTTIERO

    Che scendessero dal piedistallo . Io farei una bella imposizione in pompa magna. Ma chi sono questi da decidere per tutti gli altri ? Bah !

  • riky1979

    La posizione di Apple fa un po’ a cazzotti con se stessa, a meno che in casa apple ci siano mondi separati ed in lotta. Se guardate gli ultimi notebook usano solo usbC e per di più lo usano anche per la ricarica. USB-C è comunque legato ad apple e difatti può essere usato per il protocollo thunderbolt. iPadPro è passato ad USB-C. Ricordiamo anche che la stessa Apple quando ha deciso di passare a lighting ha mandato in discarica tutti i prodotti per iphone con il precedente connettore (quello largo non mi ricordo il nome). Passare a USB-C dovrebbe essere un obbligo e basta, e il connettore deve essere sul telefono, non l’escamotage di fornire un accessorio che da microUSB porti a light come fatto in precedenza da apple.

  • Ugo

    la cosa migliore sarebbe che Apple rendesse lighting di pubblico dominio, visto che come form factor è migliore di usb-c…