I 12 smartphone del decennio

Emanuele Cisotti -

Abbiamo scoperto quali sono gli smartphone del 2019. Ma con l’arrivo del 2020 era giusto guardarsi indietro e scoprire quali sono stati gli smartphone che hanno in qualche modo cambiato il mercato dei cellulari smart negli ultimi 10 anni (durante i quali siamo sempre stati con voi a tenervi compagnia!).

Abbiamo scelto i 12 migliori smartphone del decennio (aiutati anche da voi del gruppo Facebook). Non sono necessariamente gli smartphone che hanno riscosso il successo più grande o che hanno preso i voti più alti, ma sono i 12 smartphone che a nostro parere hanno cambiato in modo significativo il panorama tech. Scopriamo quindi quali sono i 12 smartphone dell’ultimo decennio, ordianti cronologicamente.

Apple iPhone 4 (2010)

iPhone 4 apre questa nostra selezione con il suo lancio a fine 2010. È stato probabilmente l’iPhone che più ha cambiato la percezione verso un pubblico più ampio, con un design estremamente moderno (e che in parte potremmo rivedere anche in iPhone 12!). Ha consacrato Apple in molti mercati dove ancora era decollata solo in parte. iPhone 4 è solo uno dei tasselli di questa crescita e anche 4s, 5 e 5s hanno sicuramente contribuito a recendere questi prodotti davvero famosi.

Samsung Galaxy S II (2011)

In un mondo in cui Nokia e Blackberry avevano ancora il loro spazio resistendo all’assalto Apple, Samsung Galaxy S II è lo smartphone che ha sicuramente dimostrato più di molti altri che l’azienda coreana poteva fare sul serio, investendo molto sugli smartphone, quando fino a quel punto si erano visti tentativi solo un po’ timidi. Anche fra i lettori di AndroidWorld Galaxy S II sembra avere un posto particolare nel loro cuore.

LG Nexus 5 (2013)

Dopo un ottimo inizio con LG Nexus 4, la collaborazione fra Google e LG viene portata avanti per LG Nexus 5. Si è trattato indubbiamente di uno smartphone che ha avvicinato tantissime persone, anche non necessariamente appassionate di tecnologia, al mondo di Android. Il sistema operativo iniziava ad avere una sua coerenza estetica tale da meritare uno smartphone concreto come era il Nexus 5.

Motorola Moto G (2013)

Moto G (il primo, quello del 2013) ha aperto la strada al mondo degli smartphone di fascia media che potevano tranquillamente, per meno della metà del prezzo, offrire un’esperienza d’uso non drasticamente dissimile a quella di un top di gamma. #MeglioMotoG non è un hashtag nato per caso.

LG G2 (2013)

Il 2013 è stato indubbiamente un anno di grandissimi smartphone. LG ha forse realizzato in quell’anno il suo smartphone più popolare. LG G2 ha stregato tantissimi utenti con uno schermo ampio, tasti posizionati sul retro e un firmware a lungo supportato dalla comunità. In più non erano tante le aziende in quell’anno che avevano già investito molto sulla fotocamera, come invece aveva già fatto LG.

HTC One M7 (2013)

Nessuno nel 2013 lavorava così tanto sul design degli smartphone come HTC. One M7 (che al tempo si chiamava solo HTC One) è stato uno degli smartphone più raffinatamente disegnati del decennio, ma puntata molto anche sull’audio (grazie anche alla collaborazione con Beats, una delle prime con i grandi marchi) e con un’interfaccia Sense rivista che era più semplice rispetto al passato, ma ancora una delle migliori nel panorama Android.

OnePlus One (2014)

Il suo sistema di vendita tramite invito non ha fatto scuola e per fortuna è stato abbandonato poco dopo. OnePlus One è indubbiamente uno smartphone ricco di primati. È il primo smartphone con un OS semi-stock ma comunque ricco di personalizzazione, è il primo top di gamma economico ed è anche il primo smartphone pensato per essere venduto solo online.

Samsung Galaxy Note 4 (2014)

Non è stato facile scegliere un Galaxy Note fra tutti e possiamo dire che, rispetto ad altri prodotti in questa lista, questo Galaxy Note 4 rappresenta più in generale l’intera generazione Galaxy Note, sopratutto dalla seconda alla quarta versione. Galaxy Note è sempre stato il prodotto dallo schermo gigantesco, quando ancora gli schermi non erano davvero grandi, seppure lo sembrassero già.

Huawei P8 Lite (2015)

P8 Lite di Huawei è stato un successo clamoroso, portando Huawei alla ribalta e facendolo diventare un nome conosciuto al popolo della strada. È stato uno smartphone così di successo da creare vari successori, come P8 Lite Smart e P8 Lite 2017, prodotto che condividevano solo il nome e che per questo hanno goduto ancora per 2-3 anni del successo riflesso di questo grandioso smartphone.

Samsung Galaxy S6 edge (2015)

La strada per arrivare allo smartphone “borderless” era ancora lunga e il primo in tal senso potrebbe essere il glorioso Xiaomi Mi MIX. Ma è indubbio che Samsung Galaxy S6 edge fosse il primo smartphone che faceva del display con pochi bordi un punto chiave per il suo successo. Lo schermo curvo non è mai servito a niente, se non a rendere il prodotto più lussuoso e premium. Oggi tutti inseguono l’assenza di bordi e questa soluzione della curvatura è ancora utilizzata come segno distintivo da varie aziende.

iPhone X (2017)

Cosa c’è di così incredibile nell’aver “sciupato” il display con un notch vi state chiedendo? Apple nel 2017 ha avuto vari meriti, per uno smartphone che nel complesso non è certo stato uno dei migliori per l’azienda. L’aver preò creato un display con pochi bordi (e perfettamente simmetrici) ha stravolto l’esperienza d’uso per gli utenti Apple, che però hanno rapidamente amato lo sblocco facciale 3D all’interno del chiaccherato notch. Apple ci aveva poi visto lungo: il notch è stato imitato e copiato da più parti, poiché chiaro segno distintivo di design anche sul frontale dello smartphone, dove ormai la “scintilla” creativa si era sicuramente persa.

Google Pixel 2 XL (2017)

Nel 2017 Google è finalmente diventata per tutti un’azienda che produceva, oltre al software, anche un suo smartphone di riferimento. E non solo: Pixel 2 XL è stata una sorpresa per quanto riguarda le capacità fotografiche, aprendo una nuova battaglia in questo campo che negli ultimi anni si era un po’ assopita e che sembrava solo Huawei voletesse tenere alta come funzionalità di spicco di cui vantarsi.

 

E per voi quali sono stati gli smartphone del decennio? Avete avuto alcuni dei dispositivi sopracitati?

  • Vittorio B.

    Ho avuto un Samsung S2 nel 2011, gran bel telefono per l’epoca.

    • Marco Facchini

      secondo me la marca realmente piu innovativa e con il potenziale piu alto, che pero ha gestito male e con scarso interesse la produzione e stata lg. il g2 e stato l. esempio. telefono stupendo, poi il g3, io li ho avuti tutti compreso adesso il g8. secondo me anche oggi se volessero avrebbero un potenziale enorme, ma sembano fregarsene. ormai sembra l. era della cina.!!

  • Cristian

    Io avrei messo anche Galaxy S8: quando uscì di colpo tutti gli altri smartphone dal punto di vista estetico sembravano preistoria.

  • LucaMW

    Da possessore di Galaxy S2 e Moto G non posso che confermare la loro bontà nel mercato di allora. Anche OnePlus One 👍

    S6 è stato un modello con molti difetti.. non. Lo avrei messo, piuttosto s7

    • Psyco98

      S7 è stato un telefono quasi perfetto, lo sto usando per scrivere questo messaggio… Però un modello non può essere considerato iconico per il suo essere estremamente bilanciato.
      Nessuna innovazione, nessun azzardo. Solo l’arte di perfezionare, che però non credo si addica a questa lista.

    • Alessandro

      OPO era una merd.a che ho acquistato e che ancora ho, ma che rimane appunto una mer.da.

  • Piero Palombi

    Comunque il decennio si conclude il 31/12/2020😉

    • La convenzione (e la convinzione) è che si finisca ora:
      https://www.ilpost.it/2019/12/30/fine-decennio/
      E non mi sembrava così importante da doverlo puntualizzare poco dopo capodanno dando all’articolo un punteggio di 1 su 5 🙂

    • Srnicek

      Non funziona come per i compleanni, il decennio è iniziato 01/01/2010 ed è terminato il 31/12/2019.

      • Beard

        Errato: l’anno 0 non esiste. Sì è passati da 1ac a 1dc, ergo nell’anno 10 erano passati 9 anni. I decenni si concludono il 31-12 dell’anno multiplo di 10

  • Andrea

    Sinceramente mancherebbe anche il mi mix che è stato solamente accennato. E magari anche un oppo o un vivo con fotocamera a scomparsa

  • Stefano

    Abbastanza d’accordo 🙂 avrei giusto aggiunto Galaxy s8 per il trend che lanciò nel design… E un iPhone 5S per l’introduzione del touchID

  • Club25

    Non avrei messo s6, il suo unico pregio è stato quello di aver evitato lo snapdragon 810.
    Al suo posto avrei messo il OnePlus3/3T.
    Ho avuto entrambi i telefoni ovviamente.

    • Zeronegativo

      S6 Edge è stato iconico. Op3 è stato solo un altro op

    • In cosa OP3 è stato iconico e ha segnato una strada?

      • Club25

        Ha alzato drasticamente il rapporto qualità prezzo rispetto a quanto offriva il mercato (materiali, componenti hardware, design, bontà software), ha avuto più major updates di qualsiasi telefono non Google. È stato il punto di svolta che ha reso una startup sussidiaria di Oppo uno dei brand di riferimento del momento.

        • Vero, però comunque la strada era stata segnata da OnePlus One, un telefono che prima non esisteva in quella forma.

  • Cristian Tanzi

    Non si può non inserire il MiMix… peccato davvero mortale

    • Fabio Musso

      In quest’articolo si parla di smartphone che hanno avuto un grosso successo commerciale, che sia per il design o per l’accessibilità dal punto di vista economico. il Mi Mix sarà stata ai tempi una novità dal punto di vista del design, ma è chiaro che non abbia avuto la stessa risonanza degli smartphone menzionati qui, e non è un mio parere, sono fatti. Quindi “peccato mortale” mi sembra anche esagerata come espressione.

      • Cristian Tanzi

        Ti riporto la frase di inizio articolo:
        “Non sono necessariamente gli smartphone che hanno riscosso il successo più grande o che hanno preso i voti più alti, ma sono i 12 smartphone che a nostro parere hanno cambiato in modo significativo il panorama tech.”
        Non si parla mai di successo commerciale ma di innovazione… e, cacchio, il MiMix non si può ignorare

        • Alessandro

          Cercano di attaccarsi a qualcosa anche quando l’articolo parla chiaro.
          Bastava dire che è stato un errore dovuto alla scarsa memoria invece di sostenere che il primo borderless è stato S6 oppure leggere l’articolo evitando di dire “grande successo commerciale”.
          Nell’ultimo caso che diavolo ci fa nell’elenco il OPO una ciofeca che ha non venduto neanche 500.000 smartphone.

          • Cristian Tanzi

            Tratto dalla recensione di AndroidWorld:

            Xiaomi Mi MIX è uno smartphone così particolare, al giorno d’oggi, da essere quasi “da collezione”, e se lo voleste comprare solo per la sua unicità non potremmo biasimarvi (sono tentato anch’io! – NdR). Sotto allo schermo però, così affascinante, si nasconde un dispositivo con luci ed ombre, che potrebbe facilmente essere adombrato (scusate il gioco di parole) nel giro dei prossimi mesi dalla reazione della concorrenza. A Xiaomi è comunque dovuto un applauso per essere arrivata prima con qualcosa di così innovativo, in un 2016 altrimenti assai più piatto.

            di Nicola Ligas

            Pro:
            Il capostipite di un genere
            Materiali
            Prestazioni
            Schermo effetto WOW

            Serve aggiungere altro? 🤣🤣

          • Alessandro

            Ricordo bene il clamore e lo stupore che ha suscitato all’uscita in tutti gli addetti ai lavori e ricordo pure quello del MI 5 i cui eredi ( come form factor) sono adesso copie di chi si è ispirato al Mi 5.

          • Ma non c’è bisogno di aggiungere nulla infatti. Non è cambiato nulla da quella recensione 🙂

          • Ma perché mai scarsa memoria? Mi MIX è citato nel testo fin dal primo secondo 🙂
            Cosa ci faccia OnePlus One poi è scritto nel testo. Non è una questione di vendite o di essere il migliore in assoluto, ma di aver indicato una strada da percorrere.

          • Alessandro

            Il One Plus non ha indicato nessuna strada da percorrere in quanto non è stato il primo brand a vendere on line ( Xiaomi, Meizu, ecc.) né il primo top economico ( xiaomi, Meizu, ecc.) né il primo ad usare un sistema operativo semi stock, in quanto usava la Cyanogen buggata ( utilizzata già di serie su altri modelli Oppo e Lenovo) e comunque quasi tutti i cinesoni usavano android stock.
            OP è stato solamente il primo brand creato ad hoc, puntando su un nuovo tipo di marketing sensazionalistico, atto a creare hipe e far percepire un prodotto banale come il non plus ultra per prezzo/qualità.
            Tra l’altro prodotto che posseggo ancora (chiuso in un cassetto) abbandonato a se stesso dopo un anno con i suoi bug e le sue imperfezioni hardware.
            P.s. in contemporanea avevo un OPO (acquistato a 315€ questo era il prezzo comprese le spese di spedizione) e un Mi 4 (149€ comprese le spese di spedizione) li Xiaomi gli dava una pista in tutto.
            Si vede comunque che la loro strategia di marketing ha funzionato e continua ancora a funzionare con il loro nuovo sistema di collaborazione che adesso attua anche Realme.
            Nella lista doveva figurare il Mi Mix non essere citato. Stop.

          • OnePlus è la prima azienda a nascere per vendere solo online. E sopratutto è la prima ad averlo fatto pensando prima di tutto al mercato extra-cinese.
            Comunque che tu avessi voluto Mi MIX nella lista l’abbiamo capito, ma come ho già risposto abbiamo dovuto inserirne un numero limitato, altrimenti saremmo andati avanti troppo. Mi MIX sarebbe stato probabilmente quello da aggiungere dopo, visto che infatti è anche l’unico citato fuori dalla lista.

          • Alessandro

            Non è la prima azienda nata vendendo solo online.
            Non me ne può fregare di meno vedere il Mi Mix ma era da aggiungere lasciando altri fuori.
            Contesto l’articolo pieno di errori di valutazione e con inesattezze oggettive, i tuoi commenti e il tentativo di screditare l’interlocutore, segno di pochezza intellettuale e di chi impossibilitato a contestare dati inopinabili, trova rifugio in questi mezzucci.

          • Io sto discutendo al livello a cui si è portata la discussione. Se c’è da discutere seriamente io son qui e come vedi non mi sono tirato indietro.

          • Alessandro

            Scarsa memoria anche perché il OP One è uscito nel 2014.

          • Corretto 🙂
            P.S. gli auto-mipiace sui commenti no dai 😀

          • Alessandro

            Perché no , mi son letto e mi son piaciuto.
            Più grave e fare recensioni il cui vostro mi piace e proporzionato al brand miglior offerente.
            In ogni caso presentare un articolo del genere dove neanche i dati oggettivi corrispondono, meritano si una faccina sorridente e compassionevole.

          • Ah ok, ma allora siamo al “kitipaka”. Vale tutto.
            I dati oggettivi: intendi la data? Era una banale errore (lancio dello smartphone era stato discusso dal 2013). Non è una classifica di vendita, ma un articolo basato sul nostro giudizio e la nostra sensibilità. Non sei d’accordo? Ci può stare, non ci vedo niente di male.

        • Infatti non è stato ignorato. Ma abbiamo dovuto dire stop e fermarci a 12. Potevamo fermarci a 13? Certo, ma allora perché non 14, o 15, o 16… 🙂

    • Mi MIX è stato citato in questo articolo, proprio perché primo in qualcosa. Basterebbe leggere gli articoli 🙂
      La strada verso il “borderless a tutti i costi” però era già iniziata con S6 edge 🙂

      • Cristian Tanzi

        L’ho letto e non concordo per nulla col fatto di non inserirlo in questa classifica (è stato citato ma non scelto infatti). Il MiMix è stato il primo vero Borderless… S6 ha 2 bordoni ed ha ai lati una soluzione si innovativa ma odiata tutt’oggi.
        Degustibus ovviamente…

        • Ma non c’è niente di male secondo me nel discuterne. Ma “peccato mortale” mi sembra un’esagerazione non da poco.

      • Alessandro

        S6 borderless? Ma scherzi? E i due bordoni inferiore e superiore?

        • La strada verso. Ovviamente S6 edge non è borderless e se si vuole fare i pignoli nessuno smartphone oggi lo è.
          S6 edge aveva ancora due bei bordi, ma se si ragiona così allora neanche Mi MIX non andava bene visto il bordo enorme sotto.
          Basta leggere: è l’aver dato una direzione, non l’esserci arrivati.

  • IRNBNN

    Elenco per niente completo

    • Il commento, in quanto a completezza, è assolutamente in linea 😀

  • Steve

    di questi ho avuto S6 Edge e One M7: a rivederli anche ora, splendidi

  • funcool

    LG G2, ce l’ho ancora, rotto ma lo tengo come si fa con i giocattoli che si avevano da bambino e non li vorresti mai buttare…

    • ADM90

      😀😀 io ho un LG G3 funzionante e in ottime condizioni nel cassetto. Magari lo darò ai miei nipoti da 30-40 anni. Chissà se funzionerà ancora. La batteria è fuori dal telefono ed è nuova…

  • T. P.

    moto g 2013 ancora funzionante…
    però era la versione con 16gb che potrebbe essere considerato il primo bis in quanto inizialmente uscì solo la versione 8gb…
    poco dopo poi uscì anche la versione 4g, solo con una scheda però, e quello potremmo considerarlo il tris…

    vado a memoria e senza usare google, quindi, chiedo venia se ricordo male!

    lg g2 perse contro, qualche anno dopo, contro moto x 2013 nelle mie personali scelte!
    unica pecca la batteria ma lg g2 che su questo andata forte, aveva altre pecche…
    non mi sono mai pentito della scelta fatta e penso che quel modello fu molto sottovalutato dai professionisti ma molto amato dagli utenti, non molti a dire il vero, che ebbero il piacere di usarlo!

    e dopo il moto x 2013 sono passato solo un anno fà ad altro telefono…
    batteria ormai alla frutta e qualche problema di lettura della sim per via, forse, di qualche caduta…
    da qualche parte è ancora funzionante in casa…

    vabbeh, anche io mi sono fatto il mio personale amarcord! 🙂

    • Fabio

      Moto X 2013, ho amato tantissimo quel telefono che sono riuscito a prendermi con i primi soldi. Il primo (se non sbaglio) con i comandi vocali a schermo spento.

      • T. P.

        è possibile che tu abbia ragione sui comandi!

        comunque davvero un gran telefono che ha tenuto botta per anni!!! 🙂

  • Psyco98

    Onestamente avrei messo il Mi MIX al posto dell’iPhone: ha attirato l’attenzione di appassionati e non su Xiaomi, ha dimostrato che i cinesi potevano non solo fare prodotti ma anche innovare e ha mandato tutti i produttori nel panico, spingendoli, per una volta e finalmente, a ridurre le dimensioni delle cornici. Cosa che fino a quel momento stavano rimandando un po’ tutti.

    • Gran prodotto, infatti lo abbiamo comunque citato. Avessimo fatto una lista di 13 probabilmente avremmo parlato anche di lui.

  • touli altri che iniziano a contare da zero, e non da uno come le persone normali

  • Lelfo

    Ne ho avuti alcuni di questi, ma fra tutti non riesco ad immaginare un device soddisfacente quanto lo è stato per me LG G2, non aveva nessun punto debole (opinione personale ovviamente), ergonomia, fotocamera, autonomia, schermo, tutto favoloso. Magari lo rifacessero uguale…
    In senso più ampio invece rimpiango la fine della logica Nexus, era proprio azzeccata

    • Dani

      Concordo sulla logica Nexus (è stato il mio primo smartphone android apprezzato…), ma a batteria faceva pena ahah

  • Tiwi

    che decennio..vediamo il prossimo

    • Dani

      E’ il decennio più florido di sempre per gli smartphone… Forse lo sarà per sempre visto che ultimamente a innovazioni si è abbastanza carenti.

  • Stefano

    Abbastanza d’accordo 🙂 avrei giusto aggiunto Galaxy s8 per il trend che lanciò nel design… E un iPhone 5S per l’introduzione del touchID

  • Beard

    Il decennio finisce quest’anno però, al 31-12-20

  • Salvatore Fachechi

    il mio amato G2 è ancora perfetto (strada facendo ho dovuto però sostituire la batteria). c’è da dire però che la fotocamera non era sul serio buona come veniva pubblicizzata.

  • Andrea Conte

    Avrei messo di gran lunga OP3 visto che in quell’anno per rapporto qualità prezzo e finitura ha battuto molti record e canoni

  • massimo basirico

    Io un BlackBerry 9900 bold del 2011 lo avrei messo…

    • Era bello, ma purtroppo segnava la fine di un’era, non l’inizio.

  • dino bianchi

    htc One, per me il migliore e più raffinato dentro e fuori.

    • mijji202

      dentro mica tanto, vatti a vedere un teardown XD

      • dino bianchi

        comunque va considerata anche la qualità media Android per i tempi

  • Federico

    Mia moglie ancora rimpiange il OPone

  • Darkseid

    Peccato non aver visto in questa lista l’HTC M8 (al posto di M7), essendo il primo smartphone ad implementare la doppia fotocamera!
    Per il resto come classifica va più che bene.

    • Prima c’era stato l’LG Optimus Dual 🙂

  • Dani

    Ma possibile che nel 2016, 2018 e 2019 non ci sia stato nulla di degno di esser citato?!? In effetti son stati anni un pò morti per la telefonia…

  • fabio

    Mi Mix no?

    • funcool

      ti copio la risposta che ha dato il Ciso ad altri “Mi MIX è stato citato in questo articolo, proprio perché primo in qualcosa. Basterebbe leggere gli articoli :)”

      • fabio

        articolo letto, naturalmente, ma pensavo che si degnassero di dargli un posto migliore…

  • Alexander83

    S2 e Nexus 5 semplicemente mitici: ancora funzionanti ed aggiornati alle versioni più recenti di android anche se con rom non ufficiali…

  • Vincent Tarmil

    Scusate ma l’ Lg G3 o G4 l’ avete dimenticati? Quelli si che erano e sono ancora degli ottimi smartphone.

    • Marco Missere

      Si parla di smartphone iconici. Del G3 ricordo il laser autofocus della fotocamera, l’unica vera innovazione dal G2. Del G4… niente, se non quanto fosse brutto.

  • Mauro Rulli

    Ma perché è stato citato il Mi MIX? Secondo me non doveva nemmeno essere citato…

    • LOL.

    • Flagship

      Perchè è stato solo un esercizio stilistico.
      Il Mi Mix 2 andava bene.
      Ma il primo..lasciamo perdere

  • ANDoR3A

    Motorola moto g 2013 tanta roba lo ho ancora 😊

  • mijji202

    concordo su tutto,tranne il note ed S6. Al loro posto, S8 e Mi Mix

    • Frazzngarth

      Non mettere un Note è assolutamente inconcepibile.

  • Hiroshi Shiba

    Per variare un po’ i marchi, oltre che per rappresentare in modo più completo questi 10 anni, ci avrei messo anche un Nokia Lumia (per design iconico e sistema a sé) e magari un Xperia d’annata.