Con TIM l’autodromo di Monza passa al 5G (primo in Europa) e accende nuove antenne a Milano e Brescia (video)

Roberto Artigiani

Il Monza Eni Circuit è stato scelto da TIM per l’attivazione dei servizi legati alla connettività di nuova generazione, le cui potenzialità sono state mostrate in un programma di demo live che comprendono anche gli sviluppi futuri in tutta la regione Lombardia. Nella stessa giornata infatti è stato annunciata l’accensione del 5G a Brescia ed è stato fatto il punto sulla situazione di Milano, dichiarata “città 5G ready”.

Il capoluogo lombardo conta 60 nodi già installati che coprono i principali quartieri e più di un terzo della popolazione. Non appena il Ministero dello Sviluppo Economico decreterà il termine della sperimentazione attualmente in corso, l’area metropolitana è potenzialmente pronta con altri nodi che verranno attivati nel prossimo futuro (raggiungendo un totale di 100 entro il 2019 e di 200 entro il 2020).

LEGGI ANCHE: Cosa regalare a Natale

La nuova Rete arriva anche a Brescia, al momento sono state accese le antenne che coprono le zone di Chiesa Nuova, Sorbanella, Chiusure e Mompiano – a breve seguiranno anche il centro storico, San Polo, Urago e Sant’Eustachio – con Porta Venezia, Bettole e Sant’Eufemia nei primi mesi del prossimo anno.

Tornando all’autodromo di Monza, in occasione della giornata di apertura del Rally Show 2019, gli appassionati di automobilismo hanno potuto apprezzare una serie di servizi innovativi che consentono di vivere un’esperienza ancora più ricca di contenuti durante le gare. In particolare sono stati mostrate le potenzialità della guida remota in tempo reale grazie alla bassissima latenza offerta dal 5G, che consente anche di provare l’ebrezza di trovarsi in remoto all’interno dell’abitacolo delle vetture.

Via: Mondo3