Snapdragon 765 5G: quello che vorreste sapere sul “mini-865”

Emanuele Cisotti -

È indubbio come durante lo Snapdragon Summit tutta l’attenzione sarà concentrata sul SoC Snapdragon 865, ma è altrettanto vero che nel 2020 la CPU che cambierà di più il modo gli smartphone sarà il SoC di fascia media Snapdragon 765. Non solo perché sarà installato in molti più dispositivi accessibili, anche per perché per il 2020 farà il balzo in avanti più grande.

5G per tutti

Grazie all’implementazione del modem Snapdragon X52 questo Snapdragon 765 sarà il primo SoC di fascia media a garantire connettività 5G, sia standalone che non-standalone, così come DSS, Sub-6GHz e mmWave, ovvero il pacchetto completo. Garantirà velocità fino a 3,7Gbps e supporterà il roaming globale e il multi-SIM.

IA da top di gamma

Snapdragon 765 avrà poi un processore per l’intelligenza artificiale da top di gamma. Il processore di quinta generazione per l’IA di Qualcomm garantirà esperienze di livello superiore grazie al suo nuovo Sensing Hub che abilita il dispositivo a comprendere l’ambiente attorno a noi e garantisce quindi reazioni contestuali. Si tratta di uno sviluppo molto interessante per l’interazione vocale e per la fotografia.

1 miliardo di colori

Grazie alla possibilità di registrare video in 4K HDR la fotocamera potrà discernere fra ben 1 miliardo di colori differenti all’interno dei propri video. Il componente per l’IA di cui abbiamo parlato prima potrà poi permettere di modificare in tempo reale lo sfondo dei video registrati separando lo sfondo dal soggetto in primo piano ed editando solo il primo. Visto l’avvento di sensori sempre più grandi abbiamo poi la compatibilità con fotocamere fino a 192 megapixel.

Intrattenimento e autonomia

E poi ancora abbiamo una nuova GPU, l’Adreno 620 che garantisce il 20% di potenza in più nel rendering, supporto all’audio aptX per mantenere sincronizzato anche senza fili audio e video e supporto alla riproduzione di contenuti HDR, HDR10 e Dolby Vision. Il tutto però senza sacrificare l’autonomia. Il sistema di 5G PowerSave e il Qualcomm Wideband Envelope Tracking garantiscono miglioramenti in termini energetici, così come un’allungamento della vita della batteria grazie al nuovo sistema di Quick Charge.

Snapdragon 765G

Anche quest’anno il prodotto di punta di Qualcomm per quanto riguarda la fascia media viene offerto anche in una variante che strizza l’occhio ai gamer e che integra il pacchetto Elite Gamer, che offre le seguenti tecnologie:

  • GameSmoother, GameFastLoader e Game Network Latency Manager

Qualche altro dettaglio

Snapdragon 765 supporta il Bluetooth 5.0, i display QHD+ a 60HZ, i display FullHD+ a 120Hz, fino a 12 GB di RAM ed è realizzato con tecnologia produttiva a 7nm. Abbiamo poi pieno supporto al QuickCharge 4+. Questo SoC ha una struttura octa core fino a 2,3GHz. Viene anche dichiarato come Wi-Fi 6 ready.

  • Stefano

    È una vera cannonata. Tra l’altro non mi aspettavo coprisse tutto lo spettro di frequenze 5G, il 2020 sì che potrà essere l’anno di questa tecnologia