Da oggi partono i costi per la ricarica in ritardo Wind, arrivano adeguamenti anche per il roaming UE

Vincenzo Ronca

A partire da ieri, 2 dicembre, sono arrivate delle novità tariffarie per i clienti Wind, ampiamente annunciate nei mesi scorsi. Parliamo dei costi aggiuntivi da sostenere in caso di ricarica in ritardo.

Ricaricare in ritardo per coprire il rinnovo dell’offerta da parte dei clienti Wind, in altre parole rimanere con credito insufficiente per pagare l’offerta attiva, comporterà un costo di 0,99€ al giorno per i primi due giorni. Dopo i primi due giorni di credito insufficiente il traffico telefonico non sarà utilizzabile fino alla prossima ricarica.

LEGGI ANCHE: i 10 smartphone più venduti al Cyber Monday

Inoltre, Wind ha disposto l’adeguamento del traffico dati in roaming europeo concesso ai suoi clienti, uniformandosi agli standard europei: i clienti Wind avranno un quantitativo di traffico dati maggiore, mentre la tariffa in caso di superamento della soglia si abbassa da 0,00549€ per MB a 0,00427€ per MB.

Via: Mondomobileweb
  • Marko4646

    impressionante come in Italia le telco inventino costi aggiuntivi senza senso, con pretese assurde e immotivate. Possibile che non si riesca a mettere un freno a questi imbrogli? Non ricarico in tempo? Non si rinnova la promozione. Basta.