Chirurgia e 5G: il primo intervento a distanza è stato eseguito su rete TIM

Matteo Bottin

Se vi doveste domandare “a cosa serve il 5G?”, ecco, qui trovate una interessante risposta: ad eseguire operazioni chirurgiche a distanza. È stato infatti appena eseguito il primo teleconsulto immersivo 4K di chirurgia a distanza su rete 5G di TIM.

Autore del primato europeo è il professore Giorgio Palazzini, il quale ha lavorato insieme all’equipe medica del professor Chang-Ming Huang dell’Università Fujian Medical di Fuzhou (Cina).

Palazzini, che si trovava a Roma, ha indossato un visore di Realtà Virtuale ed interagire in un intervento laparoscopico in tempo reale gestito dall’equipe del professor Huang. Palazzini era in grado, in tempo reale, di accedere ai dati biometrici del paziente e alle riprese della telecamera laparoscopica, e di zoomare sui dettagli di interesse. In più, ha potuto commentare l’operazione per aiutare l’intervento.

LEGGI ANCHE: C’è ancora tempo per il Black Friday!

C’era grande fervore per l’operazione: l’esperienza è stata seguita in diretta streaming da oltre 30.000 chirurghi in tutto il mondo e da 2.500 medici presenti nell’Auditorium Massimo di Roma in occasione del 30° Congresso Internazionale di chirurgia dell’apparato digerente.