Che fine ha fatto Diablo Immortal?

Lorenzo Delli

Vi ricordate di Diablo Immortal? Si tratta dello spin-off della celebre serie Blizzard dedicato a dispositivi mobili presentato in occasione del BlizzCon 2018. L’edizione 2019 del BlizzCon si è incentrata sulle novità di maggior rilievo, quali Diablo 4, Overwatch 2 e World of Warcraft: Shadowland, lasciando purtroppo poco spazio per un progetto per certi versi altrettanto interessante.

Diablo Immortal non è caduto nel dimenticatoio, anzi. La stessa Blizzard gli ha dedicato spazio anche durante gli eventi successivi alla cerimonia di apertura, pubblicando anche un post dedicato sul suo blog, rispondendo anche ad alcune interessanti domande.

  • Che cos’è Diablo Immortal?

Blizzard lo definisce un MMORPG d’azione caratterizzato da tutti gli elementi di gioco di Diablo preferiti dai giocatori. Essendo un MMORPG alcuni aspetti di gioco saranno simili ad altri titoli già visti su dispositivi mobili.

  • Che cosa rende diverso Diablo Immortal?

L’aver utilizzato la dicitura MMORPG potrebbe preoccuparvi. In realtà l’esperienza in solitario ci sarà comunque, ma ci saranno anche zone sempre condivise, spedizioni ripetibili per quattro giocatori, gilde e tanto altro.

  • Dove si posizione cronologicamente?

Tra gli eventi di Diablo 2 e Diablo 3.

  • Quali sono le classi giocabili?

Sei in tutto: barbaro, crociato, cacciatore di demoni, monaco, negromante e mago.

  • Ci sono nuove meccaniche di gioco?

Sì, al BlizzCon 2019 sono state mostrate in azione le Ultra, mosse che si caricano tramite gli attacchi base.

  • Quando uscirà?

Blizzard non ha ancora deciso la data di uscita. Si parla delle prime settimane del 2020.

Concludiamo il tutto con un nuovo video gameplay che ci mostra alcune delle nuove zone create ad-hoc per il capitolo e altre novità.