Scegliere una di queste cover potrebbe essere davvero una questione di feeling “a pelle” (video)

Roberto Artigiani

Avremmo potuto intitolare questo articolo anche “quando la tecnologia fa schifo”, impossibile infatti non provare un minimo di disgusto di fronte al pensiero di una cover per smartphone realizzata in pelle umana sintetica. La nuova invenzione realizzata da un team di scienziati, capeggiata da tale Marc Teyssier di Telecom Paris, sembra uscita dalla fantasia del migliore David Cronenberg, attratto dall’ibridazione uomo-macchina.

Il dispositivo è più una custodia che allarga lo spettro delle interazioni con il telefono che una custodia protettiva. Com’è possibile vedere dal filmato qui sotto la pelle sintetica è in grado di riconoscere diverse interazioni e può essere applicata anche ad altri dispositivi come smartwatch o laptop. Per ogni tipo di contatto c’è uno specifico effetto e si arriva a parlare di riconoscimento delle emozioni (forse alzando un po’ il tiro).

LEGGI ANCHE: Cosa pensate dei prodotti “made by Google” 2019?

Al momento comunque non ci sono progetti di commercializzazione visto che sono stati creati solamente i due prototipi che vedete: uno dall’aspetto più uniforme e uno che riproduce in maniera iperrealistica la pelle umana. Sembra che ci siano anche piani per introdurre la sensibilità alla temperatura e della peluria (?!).

Per quanto il concetto di fondo – ossia espandere le interazioni con i dispositivi tecnologici – sia condivisibile non ce la sentiamo di applaudire a questa realizzazione se non come scherzo perfetto per Halloween (che guarda caso cade tra pochi giorni). Non siamo convinti che per pizzicare per ingrandire (pinch-to-zoom) serva davvero dare un pizzico.

Via: PhoneArenaFonte: NewScientist
  • leonida73

    fantasticamente impressionante