L’app di Mercedes-Benz ha permesso l’accesso alle informazioni dei veicoli altrui (foto)

Vincenzo Ronca

Mercedes-Benz è uno di quei produttori di auto che fornisce anche un’app per dispositivi mobili profondamente connessa con il veicolo, la quale offre la possibilità di localizzarlo, di bloccarlo ed anche di metterlo in moto. Da grandi potenzialità derivano grandi responsabilità.

Nei giorni scorsi l’app di Mercedes-Benz ha mostrato delle gravi falle di sicurezza per alcuni utenti: in sostanza, alcuni utenti proprietari di un veicolo del marchio tedesco con l’app ad esso connessa hanno avuto accesso alle posizioni pregresse ed ai dati personali relativi al veicolo di un altro utente. Gli esempi in galleria mostrano come sia stato possibile tracciare le posizioni del veicolo di proprietà di un altro utente. La falla comunque non ha permesso le funzionalità di localizzazione in tempo reale e di avvio/arresto del veicolo.

LEGGI ANCHE: OnePlus 7T Pro, la recensione

Le segnalazioni del problema di sicurezza provengono da almeno tre utenti statunitensi diversi e sono state verificate chiedendo agli utenti involontariamente spiati le rispettive effettive posizioni nel tempo. Mercedes-Benz, informata della vicenda, ha dichiarato attraverso Donna Boland – portavoce di Daimler, la società che controlla il marchio tedesco – che l’app MercedesMe ha sofferto di un problema di sicurezza venerdì scorso e che le informazioni condivise provenivano dalla cache del sistema e non si riferivano al tempo reale.

Mercedes ha inoltre dichiarato che il problema è stato risolto dopo essere stato identificato. Gli utenti che se ne sono accorti e che si sono rivolti al supporto tecnico dell’azienda hanno ricevuto il consiglio di disinstallare l’app. Presumiamo che ormai non ce ne sia più bisogno, in quanto il problema sembra essere stato risolto.

Fonte: TechCrunch
  • ILCONDOTTIERO

    Praticamente di clonano account , ti rubano lauto e ti ringraziano via mail per il piacevole regalo .