DxOMark allarga i suoi orizzonti: ci saranno anche i test audio, dove già regna Mate 20 X sopra iPhone XS Max (foto)

Vincenzo Ronca

DxOMark è da diversi anni un punto di riferimento nella valutazione dei comparti fotografici degli smartphone. L’azienda francese però offre anche valutazioni di lenti fotografiche professionali e produce software nel campo della fotografia. Oltre a questo, nelle ultime ore ha annunciato un nuovo campo di attività: i test audio.

Tramite un dettagliato post sul suo blog ufficiale, il team di DxOMark ha illustrato in cosa consisteranno i nuovi test audio che condurrà sui dispositivi mobili. Il team ha spiegato di aver intrapreso anche questa strada perché attualmente i dispositivi mobili vengono usati molto anche per ascoltare e registrare contenuti audio e dunque questo è un rilevante aspetto di valutazione del dispositivo stesso da parte del grande pubblico.

LEGGI ANCHE: OnePlus 7T Pro, la recensione

DxOMark ha individuato nel comparto audio un importante aspetto da valutare e per queste ragioni ha sviluppato una nuova metodica di test: questi si baseranno sia su misurazioni oggettive effettuate con strumenti professionali come spettrometri e fonometri e sia sulla percezione soggettiva di esperti nel campo audio presenti nel team; inoltre, i test si concentreranno sulle prestazioni dei componenti integrati negli smartphone, come speaker interni e microfono, e non su quelli potenzialmente accoppiabili allo smartphone.

Le analisi audio del team si focalizzeranno, come potete vedere dall’immagine riportata qui sotto, su diversi aspetti del contenuto audio: tra questi rientrano il timbro, il volume, la dinamica sonora. Chiaramente, i punteggi assegnati verranno suddivisi in due macro-categorie denominate Playback, relativa alle performance in fase di riproduzione del contenuto audio, e Recording, relativa a quelle in fase di registrazione del contenuto audio.

Nelle successive immagini riportate alla fine del paragrafo potete dare un’occhiata alla strumentazione professionale che userà DxOMark per queste valutazione, dove vediamo un microfono ed una scatola anecoica in grado di assorbire completamente le onde sonore prodotte.

Come ci si poteva aspettare, DxOMark ha già condotto diversi test su dispositivi attualmente in commercio: nella classifica generale potete vedere che il trono è occupato da Huawei Mate 20 X, immediatamente seguito da iPhone XS Max ed il nuovo iPhone 11 Pro. Nelle classifica generale, come in quelle parziali, vediamo la presenza nella top 7 di dispositivi Samsung e, a seguire, di Honor e Sony. Presumibilmente, la classifica delle performance audio cambierà o quantomeno si arricchirà in modo rilevante nell’immediato futuro.

Qui sotto trovate un video riassuntivo del protocollo di testing audio che ha sviluppato DxOMark.