Nel 2020 arriveranno iPhone SE 2 e il visore AR di Apple: parola di Kuo

Giuseppe Tripodi Ma non solo: ci sarà anche un nuovo iPad Pro.

Ming-Chi Kuo è indiscutibilmente uno dei più fidati analisti tra i tanti che si occupano di Apple e, solitamente, se scrive qualcosa c’è da fidarsi. Nell’ulttimo report pubblicato, Kuo sostiene che nella prima metà del 2020 Apple lancerà tre nuovi prodotti: iPhone SE 2 e un nuovo iPad Pro, che arriveranno nel primo trimestre, seguiti da un visore per la realtà aumentata.

Partendo dal primo dispositivo, il succesore di iPhone SE è atteso da tempo: già in un precedente report, Kuo aveva annunciato che questo smartphone nostalgico arriverà nei primi mesi del prossimo anno. Secondo quanto riferito, avrà una scocca molto simile ad iPhone 8 (quindi con schermo più piccolo e tasto Home con TouchID) ma al suo interno troveremo il nuovissimo processore Apple A13, lo stesso dei nuvoi iPhone 11.

Questo nuovo iPhone sarà probabilmente più economico di iPhone 11 e andrà a stuzzicare tutti i vecchi utenti che hanno un iPhone 6 o precedenti, non più aggiornati ad iOS 13: secondo Kuo, iPhone SE 2 porterà addirittura un aumento del 10% nelle vendite.

LEGGI ANCHE:  Recensione iPhone 11

Per quel che riguarda iPad Pro, invece, sembra che la più grande novità potrebbe essere una fotocamera frontale 3D con sensore ToF (Time Of Flight). Di questa tecnologia ne avevamo già parlato in passato: le telecamere a tempo di volo permettono di stimare in tempo reale la distanza di un oggetto, mappando il tempo impiegado da un impulso luminoso a copire la superficie e tornare indietro. Grazie a questo sistema, molto simile come principio a quello dei radar, i dispositivi equipaggiati con fotocamere del genere saranno particolarmente adatti per la realtà aumentata, grazie alla possibilità di mappare l’ambiente circostante.

Dulcis in fundo, arriviamo al visore AR: purtroppo ancora non ci sono molte informazioni in merito, ma Kuo riferisce il visore non sarà stand alone: dovrà essere collegato in in maniera wireless ad un iPhone. Inoltre, l’analista riporta che quesot nuovo dispositivo sarà realizzato in collaborazione con altre aziende. Vale la pena precisare che non è la prima volta che si sentono notizie relative ad un visore prodotto da Apple: se ne parlava già nel 2015.

C’è ancora un’ultima anticipazione per il prossimo anno: Kuo parla infattid i un nuovo MacBook con tastiere con switch a forbice. Non è chiaro se si riferisca al già discusso MacBook Pro da 16″, atteso (inutilmente) all’evento dello scorso settembre, o se dovremmo aspettarci un nuovo portatile della mela.