Il 5G è un trampolino di lancio molto importante per l’Italia: tutti i settori che promettono bene

Vincenzo Ronca

Da diverso tempo si parla del 5G come una rivoluzione che investirà diversi campi economici oltre a quello tecnologico, e ne abbiamo avuto una riprova recentemente con la prima visita telemedica. Ernst & Young, una delle più importanti società di consulenza al mondo, ha realizzato un 5G Position Paper che raccoglie tutti i potenziali impatti della nuova tecnologia nell’economia italiana.

Secondo la ricerca effettuata da EY, l’avvento del 5G implica un potenziale incremento pari a 80 miliardi di euro distribuito su 15 anni del Pil per i conti italiani. Le nuove reti 5G favorirebbero un’impennata dei processi di digitalizzazione delle azienda operanti nei settori produttivi e delle pubbliche amministrazioni, per il quale aumenterà la produttività e, di conseguenza, il Pil.

LEGGI ANCHE: il 5G mette a rischio la nostra salute?

Uno dei settori che ne gioverà sarà quello automobilistico: le applicazioni di guida intelligente registreranno una rapida diffusione offrendo un considerevole risparmio sui carburanti e relative importazioni dall’estero. Inoltre, lo sviluppo dei veicoli a guida autonoma aiuterà a diminuire drasticamente l’impatto degli incidenti stradali, il quale gioverà al peso economico sulla sanità.

Il 5G gioverà anche al settore del controllo dell’evasione fiscale: i pagamenti digitali offriranno meno alternative a chi evade il fisco. Anche i settori della produzioni industriale e del turismo dovrebbero trarre diversi benefici dallo sviluppo delle applicazioni 5G, sia in termini di efficienza che in termini di qualità del servizio offerto.

Non ultimi i benefici che il 5G apporterà al settore sanitario: le applicazioni di telemedicina garantiranno una maggiore tempestività e raggio d’azione della sanità, con costi molto contenuti rispetto alla situazione attuale.

Via: Corriere Comunicazioni