Il “vetro più resistente di sempre” di iPhone 11 Pro Max resisterà ai test di JerryRigEverything? (video)

Roberto Artigiani

I nuovi iPhone 11 sono stati presentati un paio di settimane fa e sono arrivati fisicamente in vendita da pochi giorni. Intrigato dalle dichiarazioni di Apple sulla solidità del vetro utilizzato negli ultimi iPhone, Zack, del canale JerryRigEverything, ha voluto metterne alla prova la variante più costosa per saggiare la resistenza effettiva. I suoi test – ormai un vero e proprio banco di prova per i telefoni più popolari – evidenziano prima di tutto la bontà dei materiali scelti che garantiscono un’ottima solidità.

Il corpo infatti è in acciaio inossidabile (Apple dichiara riciclato al 100%) al posto del più pratico ed economico alluminio, mentre fonte e retro sono protetti dal “vetro più resistente di sempre”. Il fronte tuttavia mostra i “soliti” graffi al livello 6 con segni più profondi al livello 7, mentre è il retro a lasciare deluso Zack. Nonostante i suoi tentativi di rigarlo infatti la satinatura rimane praticamente illesa di fronte a tutti i tentativi e materiali usati. Forse però agli utenti interesserà di più sapere che il materiale garantisce una buonissima difesa anche dalle temibili “ditate”.

LEGGI ANCHE: Il primato italiano dell’uso degli smartphone

Passando ai dettagli Zack nota come siano stati curati: l’altoparlante è protetto da una griglia metallica e il comparto fotografico, in rilievo rispetto al retro, è separato dal resto del dorso da una sottile cornice di acciaio per impedire che eventuali crepe possano propagarsi. I sensori fotografici poi sono leggermente rialzati rispetto al quadrato che li contiene, ma sono fatti di un materiale ibrido più resistente del vetro.

Insomma Zack si trova ad ammettere che iPhone 11 Pro Max gli lascia ben poche cose di cui lamentarsi, resistendo egregiamente a 60 secondi di fiamma e non facendo letteralmente una piega durante il bending test. A ciò si può aggiungere il fatto che i nuovi iPhone 11 Pro e Pro Max sono impermeabili fino a 4 metri per 30 minuti (il doppio della profondità della maggioranza degli altri top di gamma con certificazione IP68), cosa che li rende i telefoni più resistenti all’acqua sul mercato.