iPhone 11 Pro Max fatto a pezzi da iFixit: è un’enorme batteria quella, o sei solo felice di avere più autonomia?

Edoardo Carlo Ceretti

I nuovi iPhone 11 sono finalmente disponibili sul mercato e presto, statisticamente, non pochi utenti si troveranno nella scomoda posizione di dover tentare qualche riparazione fai da te, per porre rimedio a danni causati accidentalmente. Ecco dunque che i possessori di iPhone 11 Pro Max possono già contare sull’utile guida messa a disposizione da iFixit, che con il suo disassemblaggio mostra i passaggi chiave, valuta il grado di riparabilità, ma svela anche qualche segreto riguardante la componentistica interna della nuova punta di diamante di casa Apple.

Una delle maggiori curiosità di quest’anno riguardava la batteria, dato che, dal palco dello Steve Jobs Theater, Apple ha promosso un’autonomia più lunga di diverse ore rispetto ad iPhone XS Max. E in effetti, la batteria a L di iPhone 11 Pro Max risulta essere un’unità da 3.969 mAh, record assoluto per la serie. Il risultato è stato raggiunto grazie ad un ingombro maggiore rispetto al passato, specialmente per quanto concerne lo spessore (0,7 mm in più). L’augurio è che Apple faccia tendenza anche in questo campo e dunque che tanti altri produttori seguano l’esempio.

LEGGI ANCHE: Drop test iPhone 11 Pro Max: ha davvero il vetro più resistente sul mercato?

Inoltre, la batteria di iPhone 11 Pro Max presenta anche un cavetto aggiuntivo rispetto al solito, che non sembra fondamentale per il funzionamento della stessa. iFixit non è riuscita a capire esattamente di cosa si tratti, lasciando in piedi l’ipotesi che Apple abbia dapprima pensato di adottare la ricarica reversibile – stile Samsung e Huawei top di gamma, per intenderci – per poi tagliarla dal progetto nelle fasi finali. Oppure, potrebbe trattarsi di un accorgimento aggiuntivo per migliorare autonomia e longevità della batteria stessa.

Per il resto, iPhone 11 Pro Max non si discosta molto da quanto visto sugli iPhone degli anni passati, con la solita possibilità di raggiungere display e batteria senza incontrare eccessivi ostacoli, anche grazie all’utilizzo di più viti che colla, per tenere insieme il tutto. Il tallone d’Achille rimane il pannello in vetro posteriore, fra l’altro la parte più prona a danni e rotture, perché per sostituirlo sarà necessario smontare pressoché totalmente il dispositivo. Considerato tutto, il grado di riparabilità fai da te di iPhone 11 Pro Max è stato valutato con un onorevole 6 su 10.

Fonte: iFixit