I post privati di Instagram non sono poi così privati: basta un browser web per vederli

Matteo Bottin Ma il tutto dipende da quanto pettegoli sono i vostri amici.

Postate foto o storie private su Instagram? Secondo BuzzFeed, questi post potrebbero non essere privati come credete: basterebbero un qualsiasi browser web e qualche click per trovare l’URL persistente del post immagazzinato all’interno dei server di Facebook.

Farlo è molto semplice: basta accedere ad alcuni strumenti comuni a molti browser (come “Ispeziona” di Chrome) per trovare l’URL dell’immagine sulla quale state cliccando. Funziona sia sui post “standard” che sulle storie.

Il problema sta nel fatto che questo URL può essere condiviso con persone di terze parti e visualizzato da chiunque, anche da chi non segue il profilo privato. Ah, e a quanto pare lo stesso URL sarebbe in grado di ricavare la foto dai server di Facebook anche dopo che il post è stato rimosso (o sono passate le 24 ore di una storia).

Per Facebook questo non sembra essere un problema, perché estrarre l’URL non è molto diverso dallo scattare uno screenshot del post. Inoltre, questo non permetterebbe di accedere all’account privato, ma solamente alla singola foto. Infine, l’azienda non ha registrato alcun abuso di questa tecnica in passato.

LEGGI ANCHE: Arrivano gli iPhone 11 Pro con super-fotocamera: cosa aspettarsi dall’evento Apple di oggi

Certo, per iniziare questo procedimento bisogna seguire un account privato, e dunque se ci tenete alla vostra privacy guardatevi attorno e pensate: “di chi posso davvero fidarmi?”

Via: The Verge
  • maurizio

    Ogni cosa ha le sue lacune che devono essere sistemate ma occorre guardarsi bene dal dire “metto foto qua tanto è privato”; è un po’ come dire lascio il telefono in macchina tanto la chiudo. C’è sempre qualcosa che può andare storto, occorre essere consapevoli di questo, anche nel mondo digitale. Poi questa falla deve comunque essere risolta, alla svelta ora che è pubblica.