iPhone con design tutto nuovo e 5G nelle vostre brame? Basterà aspettare il 2020, parola di Ming-Chi Kuo

Edoardo Carlo Ceretti

Il 10 settembre è ormai alle porte, giorno in cui Apple presenterà ufficialmente la nuova serie di iPhone 2019. Sul loro conto conosciamo ormai quasi tutto e, come da tradizione, si tratterà di nuovi prodotti nel segno della continuità rispetto alla grande rivoluzione rappresentata da iPhone X nell’ormai lontano 2017. Se per voi la sensazione di déjà-vu sarà troppo forte e non vi accontenterete delle tante migliorie hardware e software in vista, potrebbe bastare attendere un altro anno per assistere ad una nuova rivoluzione.

Secondo quanto riportato da Ming-Chi Kuo – il più celebre e autorevole degli analisti che si occupano dell’universo Apple – il 2020 sarà un anno cruciale per Cupertino, che finalmente ricomincerà ad osare dopo 3 anni senza grossi scossoni. In particolare, il design dei futuri iPhone sarà rivisto completamente, per regalare una ventata di novità ai comunque sempre pazienti fan della mela. Ma ci saranno grosse innovazioni anche sotto al cofano.

LEGGI ANCHE: Ecco come seguire l’evento Apple su YouTube (per la prima volta)

Su tutte, il supporto alla connettività 5G, che ha già iniziato ad affacciarsi dai mesi sui primi modelli Android, i quali tuttavia stanno dimostrando come le reti di nuova generazione siano ancora lontane dal poter mostrare le loro reali potenzialità. Appare dunque saggia l’idea di Apple di non precorrere i tempi e di attendere sviluppi più interessanti, per raccogliere i primi frutti tangibili a partire dalla seconda metà del 2020, con i futuri iPhone.

All’orizzonte ci saranno poi grandi novità per quanto riguarda il comparto fotografico, ormai diventato l’agone privilegiato per gli smartphone top di gamma odierni. Potrebbe infatti esserci il debutto di un sensore ToF, per migliorare la qualità degli scatti e per funzionalità avanzate di realtà aumentata. Anche le diagonali dei display potrebbero subire modifiche, con il modello più compatto che passerebbe da 5,8 a 5,4 pollici, mentre quello più grande da 6,5 a 6,7 pollici. Le tante novità previste per gli iPhone 2020 gioveranno anche alle casse di Apple: secondo Kuo, i ricavi di Cupertino toccheranno nuove vette sul finire del prossimo anno.

Via: 9to5 Mac