Zoom ottico 8X: c’è chi lo vuole mettere dove tutto è iniziato

Matteo Bottin -

Fino a qualche anno fa tutti gli smartphone avevano una singola fotocamera. Poi, qualcosa è andato storto cambiato e i sensori hanno iniziato a moltiplicarsi, portando lenti grandangolari e zoom ottici (c’è chi si è spinto fino a 5 fotocamere). Però, si sa, meno sensori equivale a meno costi, e meno costi equivale a maggior guadagno. Ecco perché, direttamente da Taiwan, stanno cercando di rimuovere il sensore periscopico per lo zoom ottico.

Questo significa che non vedremo più smartphone con zoom 4x, 5x o 10x? Assolutamente no: la taiwanese Yaguang Electronics Co. sta sviluppando un singolo modulo fotografico (come quelli standard) dotato di una lente asferica in grado di fornire zoom ottici da 6x o 8x.

I vantaggi sono evidenti: meno ingombro, meno peso, meno costi. Inoltre, la gestione software della fotocamera potrebbe essere migliore dato che si deve far fronte ad un singolo sensore (invece di due). Inoltre, l’azienda vuole anche inserire, nello stesso modulo, le capacità della lente grandangolare.

LEGGI ANCHE: La nuova frontiera del phishing attacca direttamente i negozi degli operatori

Insomma, un singolo modulo per domarli tutti. Non aspettatevi di trovare smartphone nel 2020 con questa soluzione: questa fotocamera è ancora in fase di sviluppo e non è ancora entrata in fase di produzione. Vi sembra una buona soluzione?

Via: Huawei Central
  • sailand

    Mettere lo zoom nel posto dove tutto è nato… una idea presa da Edipo? 🤣

  • Fabrizio C.

    Dall’articolo sembra che una nuova ingegnerizzazione sia a costo zero.Davvero siamo sicuri che un singolo modulo funzionerà meglio e sarà più leggero?