Snapdragon 865 batte tutti nel primo test: la prossima generazione top di gamma è in ottime mani

Edoardo Carlo Ceretti Nemmeno il chip A12 Bionic di Apple è riuscito ad arginare le prestazioni in multi core del prossimo SoC di fascia alta di Qualcomm.

Poco meno di un mese fa, Qualcomm ha annunciato lo Snapdragon 855+, una versione rivista e corretta – o sarebbe meglio dire overclockata – del chip che ha animato la quasi totalità degli smartphone top di gamma della prima metà del 2019. Saranno in molti i produttori ad adottarlo per gli ultimi botti di quest’anno, ma nel 2020 lo spartito cambierà e la nuova melodia risponderà al nome di Snapdragon 865.

Il SoC di prossima generazione sembra però già a buon punto nel suo processo di sviluppo, dato che un presunto primo test che lo riguarda è appena trapelato in rete. Su Geekbench infatti, lo Snapdragon 865 ha iniziato a mostrare di che pasta è fatto, regolando l’intera concorrenza attuale in multi core, frutto dell’eccellente punteggio di 12.946. Nemmeno il chip A12 Bionic di Apple, fin qui punto di riferimento del settore mobile, è riuscito a metterlo in difficoltà, rimanendo a quasi 2 mila punti di distacco.

LEGGI ANCHE: Samsung Galaxy Note 10 e Note 10+ ufficiali

Discorso diverso in single core, con i 4.160 punti di Snapdragon 865 che non risultano sufficienti per intaccare il primato di A12 Bionic (4.700 punti) e nemmeno per sopravanzare il nuovo Exynos 9825 di Samsung (4.500 punti), integrato nella serie Galaxy Note 10. Il nuovo SoC di Qualcomm ha però girato su un dispositivo prototipale, aggiornato ad Android Q, dunque ha ancora enormi margini di miglioramento in vista della futura piena maturità hardware e software. Le premesse dunque, sono eccellenti.

Chiudiamo infine con un chiarimento sulla dicitura Kona, che vedete comparire nell’intestazione del benchmark. Qualcomm dovrebbe infatti lanciare due versioni di Snapdragon 865: la prima, denominata appunto Kona, integrerà il nuovo modem 5G Snapdragon X55, atteso come il vero passo d’ingresso nell’era 5G, mentre la seconda ne sarà priva (ovvero avrà un classico modem LTE) e sarà chiamata Huracan.

Via: FoneArenaFonte: Geekbench
  • .v.v.v.

    Ma il processo produttivo?

    • Simone Dalmonte

      7nm EUV samsung.Attualmente il più evoluto sulla piazza