Samsung è al lavoro su un nuovo SoC di fascia media, ma difficilmente lo vedremo entro il 2019

Edoardo Carlo Ceretti - Il suo nome dovrebbe essere Exynos 9630, successore dell'attuale 9610.

Se nella fascia alta del mercato Samsung continua a vantare una certa supremazia nei confronti dei pur arrembanti e pericolosi rivali, è sulla fascia media che si sta giocando il vero scontro negli ultimi mesi. La strategia attuata dal colosso coreano negli scorsi anni gli aveva fatto perdere molto terreno rispetto ai concorrenti cinesi di Huawei e Xiaomi e risalire la china si sta rivelando più arduo di quanto forse immaginasse. Non stupisce dunque l’indiscrezione che vede Samsung al lavoro su un nuovo SoC per i suoi futuri smartphone di fascia media.

Huawei potrà contare sul suo nuovo e promettente Kirin 810, Xiaomi si affiderà alle solite ottime proposte Qualcomm e all’ambizioso ritorno di MediaTek, mentre Samsung vuole tornare a dettare legge con i suoi Exynos. L’attuale chip proprietario che equipaggia alcuni modelli di fascia media (come Galaxy A50) è l’Exynos 9610, un SoC che ha però impiegato quasi un anno ad arrivare davvero sul mercato, dopo il suo annuncio ad inizio 2018, prestando il fianco alla maggiore solerzia della concorrenza.

LEGGI ANCHE: Recensione Samsung Galaxy A70

Ora Samsung sarebbe al lavoro sul successore Exynos 9630 (nome in codice S5E9630), di cui per ora si sa poco nulla, ma di cui si suppone che verrà realizzato per mezzo di un processo costruttivo più raffinato, almeno a 8 nm. Se il produttore coreano vorrà beneficiare del suo avanzamento tecnologico, dovrà però sbrigarsi per lanciare i futuri Galaxy A51 e Galaxy A71 con a bordo il nuovo chip, senza rimandare tutto a fine 2020 o inizio 2021.

Fonte: Galaxy Club
  • ILCONDOTTIERO

    Exynos 9610 e 9609 fanno abbastanza pena . Speriamo che il 9630 sia un passo evolutivo veramente efficace .
    Sono fiducioso che con il nuovo processo produttivo ciò avvenga.