Gli smartphone cinesi vanno alla grande: Huawei, Lenovo, Xiaomi e Realme in crescita nel Q2 2019

Lorenzo Delli

Le spedizioni di smartphone sono calate dell’1% in questo secondo quarto del 2019. Non ci sarebbe nulla di male, se non fosse il settimo quarto di fila in cui si registrano cali in questo settore. Sta di fatto che il mercato cinese non ne esce certo con le ossa rotte, anzi. Huawei, Vivo e Xiaomi vanno alla grande, e al loro fianco c’è per la prima volta anche Realme. Procediamo per gradi.

Combinando i vari marchi cinesi appena citati, aggiungendoci però anche OPPO, il mercato cinese degli smartphone costituisce di fatto il 42% del mercato complessivo a livello globale. Rispetto allo stesso periodo del 2018 (stiamo parlando del Q2) Xiaomi è cresciuta dello 0,9%, Vivo del 2,1%, Huawei del 4,6% e Realme, appena entrata in classifica, dell’848%. Sì, un valore assurdo che però si stabilizzerà nel corso dei prossimi mesi. OPPO cala invece del 2%. Non male anche Lenovo, con il suo 6% di crescita, e HMD, con il 20% di crescita.

LEGGI ANCHE: L’effetto Iliad è finito?

Dalla stessa tabella da cui abbiamo tratto questi dati, pubblicata da Counterpoint, si vede anche che Samsung continua a crescere (7,1% di crescita rispetto al Q2 2018) e si ha nuova conferma del calo di Apple (ve ne abbiamo parlato qui).