Il comune di Scanzano Jonico ha vietato le sperimentazioni 5G per prevenire rischi sanitari (foto)

Vincenzo Ronca

In un contesto nel quale il mondo tecnologico si avvia ad un cambio generazionale importante come quello apportato dall’avvento del 5G, qualcuno si oppone chiedendosi quali siano i rischi per la salute.

Il comune di Scanzano Jonico, attraverso l’ordinanza emessa dal sindaco Raffaello Carmelo Lipari, ha fermato qualsiasi tipo di sperimentazione delle reti 5G su tutto il suo territorio per prevenire eventuali rischi per la salute dei residenti. I rischi risiederebbero nei campi elettromagnetici generati dagli apparati di rete 5G, i quali andrebbero a sommarsi alle infrastrutture di rete già esistenti ed operative. L’ordinanza giustifica il divieto con la mancanza di studi scientifici che dimostrino la sicurezza delle infrastrutture di rete 5G verso la salute umana.

LEGGI ANCHE: Amazfit Verge Lite, la recensione

Inoltre, il documento chiama in causa quattro studi scientifici nei quali si sarebbe dimostrata l’esistenza di individui con una particolare sensibilità ai campi elettromagnetici, denominata elettrosensibilità, e che questa causerebbe dei cambiamenti a livello fisiologico in questi soggetti quando vengono esposti a determinati livelli di intensità dei campi.

L’ordinanza del sindaco di Scanzano Jonico si basa anche su alcune sentenze e classificazioni emesse da organi competenti in materia nell’ultimo decennio, secondo le quali l’elettrosmog sarebbe una concausa nel rischio cancerogeno: l’ultimo studio svolto dal National Toxicologic Program statunitense avrebbe dimostrato una correlazione statistica tra l’insorgere di un determinato tipo di tumore in ratti esposti ad un campo elettromagnetica di intensità pari a 50 V/m.

Presi come riferimento questi studi, citati nell’ordinanza stessa che potete leggere nelle immagini in galleria, e le conclusioni diffuse da alcuni organismi competenti in materia, secondo le valutazioni della giunta comunale sussisterebbe un “possibile pericolo socio-sanitario ed ambientale derivante dall’attivazione delle reti 5G”: pertanto è stato vietata la “sperimentazione e/o installazione del 5G”.

Via: Jonica TV
  • ferragno

    vabbè a scanzano con tutte le scorie radioattive che ci sono, hanno paura del 5g….

  • ClaudioR

    L’ordinanza giustifica il divieto con la mancanza di studi scientifici che dimostrino la sicurezza delle infrastrutture di rete 5G verso la salute umana.

    Vale anche l’esatto contrario, eh!

  • Ma avevano vietato pure il digitale terrestre o sono %censura% di loro?

  • Cesare Vitali

    Altra sciocchezza elettorale, i nostri politici sono sempre meno adatti a prendere decisioni causa dedizione spropositata ai propri interessi (e spesso fanno autogoal clamorosi causa impreparazione).
    Torniamo al medioevo e togliamo la corrente elettrica, cosi finalmente saremo al sicuro dai campi elettromagnetici… e dimentichiamoci tutto il resto.
    Pagliacciate!

  • Cristian

    e poi uno si chiede come mai questo paese si avvicini sempre di più al terzo mondo… alcune realtà sprofondano in un abisso perfino peggiore

  • Roberto

    Possiamo essere d’accordo o meno, ma si è semplicemente applicato il “principio di precauzione” e ci può stare. Poi si spera sempre che le preoccupazioni si rivelino infondate (parlo in generale, non solo di questo caso).
    Scanzano Jonico si è spesso mobilitata, come contro il sito unico delle scorie nucleari, non mi sorprende che si muovano anche per questo.

  • Zeronegativo

    scanzano jonico si candida a diventare il primo comune NoTech in italia?
    immagino i numerosi studi di fisica che ci siano dietro questa scelta.

  • gigal28

    Quando invece la ndrangheta gli affonda navi piene di scorie chimiche, di fronte alla loro spiagge si girano dall’altra parte… Tipica ipocrisia med.

  • Lorenzo Cot

    dubito fortemente che con gli elementi a fondamento dell’ordinanza abbaino dimostrato il pericolo, ma soprattutto è insensata considerando la quantità di onde che ci sono oggi. prossimo passo vietare il 3g, il 2g e il gprs, nonché le comunicazioni con apparecchi mobili, si ritorna al vecchio caro filo signori, bentornate cabine telefoniche, ovviamente si vieta anche l’utilizzo del wifi. p.s. potete iniziare a togliere le antenne dai tetti, si vieteranno anche quelle ovviamente

  • Matteo Burroni

    Qualcuno gli spieghi che la normativa italiana impone il limite di 6V/m, quindi se uno studio afferma che c’è correlazione con i tumori a 50V/m qui siamo un ordine di grandezza sotto…

  • stephane thiam

    Ma sto sindaco lo sa che sto studi in questione arrivano dagli anni 80 e che sono stati più volte smentiti?
    Ma gente così disinformata può amministrare comuni? Siamo messi bene.
    Tra un po’ diranno che gli smartphone portano la peste bubbonica e sti qua metteranno un ban su tutti i telefoni in circolazione.

  • Stefano .

    Ordinanza assolutamente illegittima, che comporterà solamente il pagamento di belle penali e risarcimenti al primo ricorso di una compagnia di TLC..
    Ci sono tra l’altro disposizioni normative per _agevolare_ l’installazione di infrastrutture di TLC, e loro le vietano 😂