No, nessuno vi regala iPhone XS (codici truffa – foto)

Enrico Paccusse Stavolta il codice è HTP288LPY, ma la truffa rimane sempre la stessa

Non è la prima volta che lo facciamo ma vale la pena sottolinearlo di tanto in tanto, per ricordare a tutti che nessuno regala niente, soprattutto se si parla di uno smartphone da più di mille euro, come l’iPhone XS oggetto di questa truffa.

Il funzionamento è sempre lo stesso: su Facebook compare un messaggio in cui si fa presente ai lettori che basta immettere un codice specifico nel motore di ricerca Google e cliccare alla prima voce per ottenere un dispositivo Apple a 1 euro (come quello che alleghiamo qui sotto).

LEGGI ANCHE: Volete solo le offerte migliori (e reali)? Ci pensiamo noi!

Il risultato? Dopo aver immesso i propri dati, saremo automaticamente iscritti a degli abbonamenti costosissimi con conseguenti addebiti su carta di credito. Non solo, il profilo Facebook del malcapitato sarà successivamente usato come mezzo per propagare la truffa, a sua insaputa (si tratta di un procedimento automatico).

Purtroppo, se ci sono ancora certe truffe significa che una piccola percentuale ci casca. Se ci sono offerte particolarmente appetibili, di certo ne tratterebbero molteplici canali d’informazione (oltre che le stesse aziende protagoniste). Diffidate pertanto da promozioni poco credibili ed evitate di cliccare su banner o link prima di un accorto processo di verifica della fonte.

  • Nigel

    Mi pare già assurdo farci un articolo.
    Ovviamente chi casca in queste truffe è gente che si merita di essere truffata.

    • Randolph Carter™

      No, non se lo merita.
      È gente che va educata alla vita digitale e se questo articolo salterà fuori da una ricerca Google di qualcuno che ci sarebbe cascato, sarà stato utile.

      • Infatti l’ho girato ai parenti 😜

      • Enrico Paccusse

        Esatto, l’obiettivo è proprio questo, fare in modo che cercando il codice venga fuori il nostro articolo.

  • Randolph Carter™

    Altra cosa che bisognerebbe spiegare a chi guarda le pubblicità online: quando ci sono errori di prezzo su Amazon ed altri e-commerce gli ordini vengono annullati!
    Chi vi promette di trovarvi un MacBook su Amazon a 100 euro vi prende in giro!