Samsung Galaxy Watch Active 2 sarà uno smartwatch salvavita? Ecco ECG e rilevamento delle cadute

Edoardo Carlo Ceretti

Nelle ultime settimane, hanno iniziato a circolare le prime voci relative a Galaxy Watch Active 2, il successore dello smartwatch presentato da Samsung soltanto pochi mesi fa, in concomitanza con il lancio della famiglia di smartphone Galaxy S10. All’orizzonte (per la precisione il 7 agosto) ci sono i nuovi Galaxy Note 10 e anche loro potrebbero essere accompagnati dal lancio di un nuovo dispositivo indossabile, che promette molto di più rispetto al predecessore.

Secondo le indiscrezioni, Galaxy Watch Active 2 potrebbe attingere a piene mani da Apple Watch, che nell’ultima generazione ha impresso una svolta epocale, introducendo il supporto all’elettrocardiogramma, per monitorare in modo più specifico ed esaustivo la salute di chi lo indossa. Ebbene, anche il nuovo smartwatch Samsung potrebbe vantare il supporto all’ECG, oltre al rilevamento automatico delle cadute.

LEGGI ANCHE: Samsung Galaxy Watch Active, la recensione

Quest’altra funzione si serve di un sofisticato algoritmo capace di capire autonomamente se l’utente che indossa Galaxy Watch Active 2 sia stato vittima di una caduta accidentale e non si stia prontamente rialzando. A quel punto, partirebbe un avviso sullo smartwatch, con il quale l’utente può interagire scartandolo, nel caso le sue condizioni siano sotto controllo, oppure avviando l’allarme per i soccorsi. Allarme che partirebbe in automatico nel caso l’orologio non ricevesse risposta dell’utente in tempi rapidi.

Al momento, si tratta ancora di indiscrezioni, che dovranno trovare ulteriore riscontro per essere giudicate pienamente fondate, tuttavia risulta tutt’altro che improbabile che Samsung voglia seguire il solco tracciato dal rivale Apple, che ha raccolto consensi nei mesi scorsi.

Fonte: SamMobile
  • Dema

    Samsung Galaxy Watch active 2 durerà almeno mezza giornata?

  • TheJedi

    Quando faranno sti smartwatch più sottili?