Gli smartphone 5G supereranno in numero i 4G soltanto nel 2023, ma guideranno la riscossa del settore

Edoardo Carlo Ceretti Gli operatori invece, faticheranno sette camicie per coprire in modo soddisfacente il territorio, ma alla lunga ne varrà la pena.

L’era 5G si è ufficialmente aperta nella prima metà di questo 2019, quando la rete di nuova generazione ha debuttato in alcune parti del mondo, fra cui, di recente, anche in Italia. Verrebbe dunque da pensare intuitivamente che la strada del 5G sia, di qui in poi, in discesa e spianata, ma le previsioni tratteggiano uno scenario diverso. Operatori telefonici e produttori di smartphone avranno di che tribolare, ma alla fine raccoglieranno quanto seminato.

Secondo le stime di Canalys, i produttori di smartphone impiegheranno anni per riuscire a diffondere in modo soddisfacente i nuovi smartphone 5G, il cui sorpasso nei confronti dei modelli dotati di connettività 4G arriverebbe soltanto verso la metà del 2023, ovvero tra ben 4 anni. Per allora, saranno quasi 2 miliardi gli smartphone 5G spediti complessivamente dal momento del loro esordio: in particolare, quest’anno soltanto 13 milioni nel mondo, mentre nel 2023 ben 774 milioni che, uniti ad altrettanti 4G, determineranno una situazione rosea per l’attualmente stagnante settore smartphone.

LEGGI ANCHE: Il Governo risponde ai dubbi su 5G e salute in Italia

Questa via tortuosa che attende gli smartphone 5G, secondo Canalys è diretta conseguenza delle difficoltà che incontreranno gli operatori a coprire in modo soddisfacente il territorio con la rete di nuova generazione e dunque a sfruttarne a pieno le potenzialità che, come sappiamo, non riguarderanno soltanto gli smartphone. La copertura totale del 5G potrebbe diventare realtà ben oltre il 2023, mettendo sotto pressione gli operatori telefonici, che saranno chiamati ad investimenti pesanti e a ricavi sotto le aspettative. Ma anche in questo caso, il tempo darà loro ragione.

Fonte: Canalys
  • T. P.

    mò mò segno! [cit.]

    • maurizio

      Stime valide eccetto mutate condizioni di mercato xD

  • Mariux Revolutions

    Ecco perché, ora come ora, attendere gli smartphone 5G o comprarne uno con a bordo un modem 5G ancora rudimentale e prototipale non serve a nulla

  • Mi ricordo il modem 4G del Wiko Fever, che consumava batteria in maniera assurda ed ero perennemente in 3G per poter arrivare a sera.
    Ecco, non voglio più esperienze simili 😉