App

Il vostro bus è pieno o in ritardo? Google Maps da oggi ve lo mostrerà! (foto) (aggiornato con le città italiane interessate)

Inoltre, sapete quali sono le linee più affollate di Milano?
Il vostro bus è pieno o in ritardo? Google Maps da oggi ve lo mostrerà! (foto) (aggiornato con le città italiane interessate)
Matteo Bottin
Matteo Bottin

Oggi Google Maps porta delle novità che faranno felici gli abitanti delle grandi città che si spostano tramite trasporto pubblico: direttamente dall'app sarà possibile vedere i ritardi dei bus e le "previsioni di affollamento".

La prima novità sembrerà qualcosa di "già visto". In effetti è un po' così: Google Maps era già in grado di mostrare i ritardi dei bus, ma questo era vero solamente nelle città nelle quali le informazioni erano reperibili in tempo reale dalle compagnie dei trasporti.

Ora la funzionalità si è migliorata andando oltre questa limitazione, in modo tale da mostrare se e di quanto il vostro bus è in ritardo e, soprattutto, il tempo accurato di percorrenza verso la vostra destinazione. Inoltre, sulla mappa verranno mostrati i punti del percorso fonte di ritardo.

Meglio correre per prendere il primo bus o aspettare il prossimo, meno affollato? Anche per questo problema Maps ha una risposta: ora le linee dei bus, treno o metro mostreranno una indicazione "sull'affollamento" previsto. Questo dato viene ricavato da informazioni riguardanti le corse precedenti, quindi non è in tempo reale.

Infine, una curiosità: Google ha rilasciato qualche dato sulle città con il trasporto pubblico più affollato. Tra queste spunta anche Milano, e quindi sappiamo, secondo Google, quali sono le linee "rosse": parliamo della M3, della 90 e della 56. Milanesi: è proprio così?

Aggiornamento 28/06/2019

Google Italia si sbottona ulteriormente sulle novità appena presentate: ora sappiamo quali sono le città incluse nel programma. Per quanto riguarda i ritardi degli autobus, le informazioni saranno disponibili a Napoli, Palermo, Trieste e Venezia, mentre le previsioni di affollamento potranno essere lette a Roma, Milano, Torino, Padova, Bologna Firenze e Verona.

Commenta