Gli iPhone del 2020 potrebbero introdurre nuovi formati

Enrico Paccusse Un modello grande davvero grande ed un modello piccolo davvero piccolo

Gli iPhone 2019 devono ancora vedere la luce (anche se sappiamo alcune cose) e già si parla dei successivi modelli, che arriveranno orientativamente nel settembre del 2020. L’analista Ming-Chi Kuo ha infatti pubblicato un report dove analizza le tendenze e le possibili novità della futura line-up di Apple.

L’argomento che attrae maggiormente la nostra attenzione è quello degli schermi, che potrebbero cambiare rispetto alle dimensioni attuali, creando una reale e marcata distinzione tra il modello base ed il Max. Il primo si andrebbe a rimpicciolire, passando da 5,8 pollici ai 5,4, mentre il secondo si andrebbe ad ingrandire ulteriormente, guadagnando 0,2 pollici per una diagonale complessiva di 6,7.

LEGGI ANCHE: Una delle tre fotocamere di iPhone 2019 sarà grandangolare, secondo Kuo

E per i moderati? Apple sfrutterà la variante economica per coprire lo spazio intermedio, posizionando il futuro iPhone XR del 2020 esattamente nel mezzo, con 6,1 pollici di diagonale (e una fotocamera aggiuntiva nel posteriore).

Altro argomento proiettato al futuro è quello del 5G, già oggetto di speculazione durante la vicenda che ha visto Intel uscire di scena, e Qualcomm risolvere i propri screzi con Apple. Gli iPhone del 2020, secondo l’analista, saranno forniti dei chip per il 5G del produttore americano, poiché quelli proprietari di Apple non saranno pronti prima del 2022.

Via: 9to5mac