Il login con account Apple sarà obbligatorio per tutte le app iOS

Giuseppe Tripodi

Tra le novità più interessanti presentate durante il WWDC di ieri, c’è il nuovo sistema di login di Apple: ogni volta che ci registriamo ad un nuovo servizio siamo abituati a vedere pulsanti per eseguire la registrazione tramite Google e Facebook: a breve, a questi si aggiungerà anche Apple.

Quel che ieri sera non era ben chiaro è che il sistema di autenticazione con Apple sarà obbligatorio per tutte le app che attualmente supportano login di terze parti (la maggior parte): in altre parole, tutti gli sviluppatori che permettono agli utenti di accedere con Facebook, Google, Twitter e quant’altro, dovranno implementare anche il Sign in with Apple.

LEGGI ANCHE: Tutto quel che c’è da sapere su iOS 13

Tra i primi a segnalare le nuove linee guida è stato Ben Sandofsky, sviluppatore di Halide Camera, che ha segnalato su Twitter il passaggio delle Guidelines in questione.

Si tratta di una decisione piuttosto drastica, ma che personalmente non disdegno: la particolarità del Sign in with Apple, infatti, è che al momento della registraizone potremo scegliere di non fornire la nostra mail reale e creare al volo un alias, una mail fittizia gestita da Apple che inoltrerà automaticamente i messaggi di posta alla nostra email (almeno finché non la disabilitiamo). Una funzione decisamente interessante, che ha già attirato le simpatie di tutti gli utenti più attenti alla privacy.

Eseguendo il login con l’account Apple, potete creare al volo degli alias per non dare la vostra mail reale