Benedetto Levi (Iliad): “i competitor ci usano come causa di tutti i loro problemi”

Giuseppe Tripodi

Domani Iliad festeggerà il suo primo anno in Italia: da quel 29 maggio 2018 in cui il nuovo operatore è arrivato in Italia ne è passato di tempo, e il mercato della telefonia nel nostro paese è innegabilmente cambiato. A tal proposito, l’Amministratore delegato della società, Benedetto Levi, ha commentato lo stato delle telecomunicazioni in Italia in un articolo pubblicato sull’inserto L’economia del Corriere della Sera del 27 maggio.

Ancora una volta, il giovane CEO ha puntato tutto sulla trasparenza, rivendicando anche come l’arrivo di Iliad in Italia abbia portato un calo di prezzo negli altri operatori, che hanno dovuto adeguarsi ai costi concorrenziali del nuovo gestore. D’altra parte, secondo Levi, questo ha attirato su Iliad le ire degli altri operatori che, a suo dire:

ci usano come causa di tutti i loro problemi, noi abbiamo solo mantenuto le nostre promesse.

Siamo riusciti a parlare alle persone in maniera diversa, facendo vedere agli utenti che c’è la possibilità di fare le cose in un altro modo rispetto a quanto avviene invece sul mercato italiano da decenni

LEGGI ANCHE: Effetto Iliad: l’Italia diventa il paese meno caro per le tariffe mobili

A tal proposito, l’amministratore delegato ha ribadito che Iliad non proverà mai a recuperare soldi in maniera non trasparente e che la loro politica di trasparenza, unita a nuove offerte che sapranno adattarsi alle esigenze dei clienti, permetteranno all’operatore di continuare a fatturare e crescere.

D’altra parte, sembra che Iliad sappia bene dove voglia andare e, nei prossimi anni, punterà alla convergenza tra telefonia fissa e mobile, proprio come Free in Francia.

Via: UniversoFree
  • Antonio M.

    Mi sembrano i 5☆ hahahah

  • carlo

    con quello che fanno pagare voglio vedere come troveranno i soldi per il 5G

    • Steppenwolf

      È un problema loro. Intanto io con i 5,99 euro per 30gb godo come un riccio.
      E gli altri a rimodulare…e i loro clienti a rosicare

      • carlo

        la rete la usiamo noi e quando non avranno i soldi per coprire decentemente o mantenere gli apparati sul territorio saremo noi ad avere il problema… sul resto che hai scritto velo pietoso.

  • geco4u

    iliad e’ riuscita a fare tanti danni ai bilanci degli altri operatori, senza riuscire a fare un euro di utile.
    Nel 2018 per ogni 10 EUR che ha fatturato, ne ha avuti piu’ di 14 di costi.
    E’ letteralmente entrata sul mercato per fare danni a tutti, neanche un’associazione di consumatori avrebbe potuto fare di meglio. Dovrebbero ora provare a buttarsi nel settore dei carburanti.

    • maurizio

      Sono interessato all’argomento, potrebbe citare le sue fonti?

    • Steppenwolf

      Azzo!! Benedetta sia Iliad!!! Zio caro!

  • Mario Giammarco

    In Italia è verosimile dire che ci siano 50 milioni di persone con cellulare. Ognuno paga mediamente 10 euro al mese di abbonamento. Sono 500 milioni al mese di fatturato cioè 6 miliardi di euro all’anno di fatturato. Non mi venite a raccontare baggianate che con quel fatturato non si riescano a mantenere le infrastrutture o che si vada in rosso. Oltretutto i costi di infrastruttura sono fissi. Il che vuol dire che per un operatore darvi 3 giga al mese o 50 giga al mese o 100 giga al mese a lui costa uguale. L’unico rischio è che, più giga si danno, più gente si collega e meno vanno veloce, ma questo non è un rischio economico ma tecnico.
    Quindi tutti quelli che qua scrivono che gli operatori non Iliad sono “poveri sfruttati da un’ingiusta concorrenza” o sono troll o sono astroturfer pagati dalle altre compagnie…

  • maurizio

    Scusate la mia ignoranza ma ho capito che a parte i problemi in Francia che hanno fatto perdere soldi, in Italia è andata bene “Il fatturato del gruppo è per contro aumentato dello 0,6% a 4,89 miliardi di euro, proprio grazie all’Italia che ha portato in dote nuovi clienti.”