Le foto di iPhone 11 saranno “meglio di qualsiasi cosa mai fatto da Google, Samsung o Huawei” (foto e video)

Giuseppe Tripodi - Lo dice una fonte anonima, che ha rivelato tanti piccoli dettagli sui prossimi iPhone 2019.

Nelle ultime ore sono stati svelati un gran numero di interessanti dettagli sugli iPhone 2019 (ma chiamateli pure iPhone 11, iPhone XI o come vi pare): a rivelarli è stato Max Weinbach, che ha ricevuto informazioni da una fonte interna e le ha condivise con EverythingApplePro (di cui potete trovare il video in fondo). Non ci sono state ancora conferme da altre fonti, ma tutte le informazioni sembrano abbastanza plausibili: quindi, seppur con il giusto beneficio del dubbio, andiamo a vedere cosa aspettarsi dai nuovi melafonini.

La prima piccola novità è che i nuovi iPhone 2019 avranno un feel diverso, ossia cambierà la sensazione al tatto. A differenza dei modelli attuali, che sanno di freddo vetro, gli iPhone 11 saranno quindi più “mobidi” al tatto. Sembra quindi che Apple possa aver preso ispirazione dai Google Pixel e aver adottato un trattamento che li rende più gradevoli e meno scivolosi.

Un altro grande cambiamento riguarderà il comparto audio: secondo quanto riferito, gli speaker stereo saranno sensibilmente più potenti rispetto ai modelli attuali, tanto da poterne paragonare il suono a quello di piccoli altoparlanti portatili.

LEGGI ANCHE: Dark Mode per iOS, app iPad su Mac e tutte le altre novità al WWDC di quest’anno

Passando all’ambito fotografico, sembra ci si possa aspettare grandi cambiamenti nell’elaborazione delle immagini, specialmente in modalità smart HDR. Secondo quanto riferito, Apple punterà tantissimo tantissimo sulle fotocamere, tanto da parlare di uno dei più grandi salti generazionali in ambito fotografico: secondo la fonte, le foto saranno meglio di qualsiasi cosa mai fatta da Google, Samsung o Huawei. Il miglioramento non verrà tanto dai sensori, quanto dall’elaborazione software, che al giorno d’oggi ha un’enorme importanza: le nuove potenzialità saranno garantite dall’accoppiata tra il nuovo chip Apple A13 e il nuovo sistema operativo, iOS 13.

Inoltre, anche Weinbach conferma che la terza fotocamera sarà un grandangolo (ultra-wide) con 120° di angolo di campo (per dare un termine di paragone, il grandangolo di LG V40 ThinQ è di 107°, quello del Galaxy S10 è di 123°). Tuttavia, il grandangolo non avrà stabilizzatore ottico, che sarà preò presente sulla lente principale e sul teleobiettivo.

Il sistema di tripla fotocamera sarà un’esclusiva per i due modelli di fascia alta (che per comodità chiameremo iPhone 11 e iPhone 11 Max), mentre il successore di iPhone XR (per comodità chiamato iPhone 11 R) avrà due fotocamere.

A proposito di iPhone XI R, Mark Gurman di Bloomberg ha rivelato quali dovrebbero essere le colorazioni disponibili quest’anno: verde, giallo, rosso, nero, lavanda e bianco. A proposito del modello verde, non sarà una tonalità intensa, ma qualcosa che vira più verso verde acqua o verde menta (vedi immagini in fondo).

Completando la panoramica, a differenza di quanto ipotizzato in passato, sembra che il notch non sarà più piccolo: tuttavia, verrà migliorato il Face ID, che avrà un angolo di visuale maggiore.

Infine, qualche dettaglio in più anche su iOS 13: oltre a Dark Mode e tutto quel di cui abbiamo già parlato, sembra che il nuovo sistema operativo sarà a prova di jailbreak (o, almeno, questo è quel che spera Apple) e, soprattutto, porterà con sé una versione molto più “intelligente” di Siri, che sarà in grado di comprendere meglio le richieste degli utenti.

Ricordiamo che iOS 13 verrà presentato il 3 giugno durante il WWDC, mentre i nuovi iPhone 2019 verranno presentati a settembre, in una data ancora da annunciare. Di seguito potete trovare alcuni render dei prossimi iPhone 11 e il già citato video di EverythingApplePro.