Privacy per gli influencer Instagram a rischio: 49 milioni di account esposti pubblicamente online

Vincenzo Ronca

Si preannuncia un’altra grana per Instagram quella appena emersa che riguarda la privacy di molti account di influencer presenti sul noto social network. Sarebbero 49 milioni gli account esposti pubblicamente online, ottenuti mediante procedure di scraping.

Lo scraping in rete è una procedura per estrarre dati personali, o meno, da uno specifico sito web per mezzo di software informatici creati ad hoc. Questo sarebbe quanto accaduto per i 49 milioni di account trovati in rete dal ricercatore di sicurezza informatica Anurag Sen, il quale ha scovato il database Chtrbox, ricollegabile ad una società di social media con sede a Mumbai. Il database oltre a contenere le informazioni del profilo Instagram di influencer più o meno famosi, conteneva anche informazioni più sensibili come numeri telefonici ed indirizzi email.

LEGGI ANCHE: cosa succede tra Google e Huawei

TechCrunch ha contattato alcuni degli indirizzi scovati e gli influencer interpellati hanno confermato che i contatti trovati fossero esatti. Queste persone hanno anche negato di aver avuto rapporti lavorativi con Chtrbox, e la società indiana ha rimosso il database dopo essere stata contattata da TechCrunch per una replica. Nel database sono stati trovati anche indici proporzionali a quanto la società avrebbe pagato il titolare dell’account per ospitare contenuti pubblicitari, calcolati in base alla popolarità dello stesso.

Pranay Swarup – fondatore ed amministratore di Chtrbox – non ha ancora rilasciato alcun commento sulla vicenda. Facebook, proprietario di Instagram, ha comunicato di essere a lavoro per capire la dinamica della vicenda ed appurare il ruolo di Chtrbox.

Via: TechCrunchFonte: Anurag Sen (Twitter)
  • snke

    Io non ho parole su quanto ultimamente stiano facendo c4g4r3 a livello di sicurezza le piattaforme di Zuckerberg…ogni mese un attacco riuscito o una falla di sicurezza