Le Storyline sono le Storie secondo Spotify? Forse, ma c’è qualche differenza. Ecco come provarle (foto)

Vincenzo Ronca -

Le Storie sono un concetto che è stato introdotto da Snapchat e poi diffuso, seppur con nomi diversi, da parecchie altre piattaforme: Instagram, Facebook e WhatsApp su tutti. Anche Spotify starebbe testando qualcosa di simile per la sua piattaforma di streaming musicale, chiaramente con differenze rilevanti.

La feature di Spotify in fase di test si chiama Storyline: si tratta di una sorta di Storia del musicista, consistente essenzialmente in schede di una certa durata temporale (punto a favore della similarità con le Storie) contenenti delle descrizioni o aneddoti legati al brano o all’artista, accompagnate da uno sfondo. Al momento non sembrano essere previsti dei contenuti video ed ogni Storyline sarebbe associata ad un brano specifico.

LEGGI ANCHE: Oppo Reno, la recensione

Come già detto le Storyline sono momentaneamente in fase di test ma accessibili sia su Android che su iOS: basta ascoltare il brano Sucker di Jonas Brothers oppure alcuni dei brani di Billie Eilish. Come vedete dagli esempi che abbiamo riportato in galleria, basta accedere alla schermata di riproduzione per avviare la Storyline mediante uno swipe dal basso.

Alcuni potrebbero trovarci delle similarità con la funzionalità Behind the Lyrics già proposta da Spotify: questa è un’opzione offerta in partnership con Genius mentre le Storyline sarebbero dei contenuti provenienti direttamente dall’artista del brano al quale sono associati.

Fonte: The Verge