WhatsApp supporterà gli sticker delle tastiere di terze parti: la prima sarà Gboard (aggiornato: live su Android)

Vincenzo Ronca -

WhatsApp ha aperto recentemente le sue porte agli sticker, gli adesivi che spesso sono più comunicativi delle semplici emoji. Nell’immediato futuro WhatsApp supporterà anche gli sticker provenienti direttamente dalle tastiere di terze parti.

La prima tastiera che offrirà la compatibilità dei suoi sticker con WhatsApp sarà Gboard, la tastiera virtuale di Google. La tastiera già offre una sezione specifica dedicata agli adesivi (esempio nella galleria in basso), ma questi vengono codificati in immagini se inviate su WhatsApp. Dopo l’implementazione della compatibilità verranno riconosciuti correttamente come sticker.

LEGGI ANCHE: Huawei Watch GT, la recensione

Al momento, WhatsApp ha abilitato la compatibilità per permettere agli sviluppatori Google di lavorarci. Sarà disponibile pubblicamente appena verrà finalizzata nella versione beta di Gboard. Per essere tra i primi a provarla, vi suggeriamo di iscrivervi al programma beta ufficiale della tastiera di Google.

Aggiornamento30/04/2019

Il sempre vigile WABetaInfo conferma che la funzionalità di sticker è disponibile su Gboard per Android. Potrete cioè inviare gli sticker presenti nella tastiera di Google, tramite WhatsApp.

C’è voluto un po’ più di quanto pensassimo, considerando che il primo avvistamento di questa funzione risale a gennaio 2019 e che il supporto è ancora limitato. Col passare del tempo dovrebbero essere supportate anche altre tastiere, e soprattutto anche iOS.

Fonte: WABetaInfo
  • Disponibile ma, pare, ancora non attiva.

  • novità su questo topic? ancora non funziona…