Il salto di qualità di Rockchip arriverà nel 2020: chip ARM Cortex-A76 a 8 nm (foto)

Edoardo Carlo Ceretti

Se nel mercato smartphone assistiamo ad una dittatura da parte di Qualcomm, appoggiata da Samsung e timidamente contrastata da MediaTek (quasi esclusivamente nella fascia bassa), nel settore di tablet, mini PC, set-top box e Chromebook c’è un altro chip maker che si è distinto nel corso degli ultimi anni: Rockchip.

All’orizzonte del produttore cinese, si sta prefigurando un vero e proprio salto di qualità, che risponde al nome di RK3588. Si tratta del futuro SoC di punta di Rockchip, che sarà basato sull’architettura ARM con 4 core Cortex-A76 e 4 core Cortex-A55 e sarà realizzato tramite il processo costruttivo a 8 nm.

LEGGI ANCHE: Scoperta nuova falla di sicurezza che riguarda ben 46 SoC Qualcomm

Ciò significherà una riduzione dei consumi energetici del 40% e al contempo un incremento prestazionale del 25%, con tanto di supporto per la riproduzione video in 8K garantito. RK3588 non debutterà subito però, dato che l’inizio della produzione di massa avverrà nel corso del primo trimestre del 2020. Prima potrebbe toccare a RK3530, un quad core Cortex-A55 pensato per l’IoT.

Via: Liliputing
  • PumpkinTortelliAldrex

    Quindi ora saranno 2 anni indietro anziché 5?

    • ILCONDOTTIERO

      Beh vedi il lato positivo hanno recuperato ben 3 anni , mica pochi.