Google vi mostra come cambia il nostro pianeta con i timelapse su Earth, ora anche da mobile e in Material Design!

Roberto Artigiani

Google ha annunciato l’arrivo di un importante aggiornamento ai timelapse disponibili su Google Earth: non solo le immagini ora coprono un arco temporale maggiore (dal 1984 al 2018), ma sono state anche aggiornate al nuovo Material Design e sono fruibili da dispositivi mobili. Per chi non ne fosse a conoscenza, stiamo parlando di visualizzazioni satellitari di aree del nostro pianeta animate come fossero una GIF per mostrare i cambiamenti avvenuti nel corso del tempo.

Dall’urbanizzazione della costa di Dubai, al ritiro dei ghiacciai in Alaska passando per l’espansione di Las Vegas, i campi di soia in Brasile o gli incendi in Australia ora potete ammirare questi fenomeni in tutto il loro impatto. In più di un caso si tratta di immagini tanto ammalianti quanto preoccupanti – non a caso la BBC ne ha fatto una serie di documentari – ma è impressionante anche il lavoro svolto per permettere al grande pubblico di poterne fruire.

Sfruttando il Google Earth Engine, la piattaforma cloud per analisi geospaziali su scala di petabyte, sono stati combinati la bellezza di 15 milioni di immagini satellitari (corrispondenti circa a 10 quadrilioni di pixel) per dare vita a 35 animazioni zoomabili e prive di nuvole. Le foto provengono dai programmi spaziali US Geological Survey/NASA Landsat e European Sentinel e sono state trattate in collaborazione con la tecnologia Time Machine sviluppata da CREATE Lab.

Grazie alla nuova interfaccia in Material Design le immagini ora sono fruibili anche da mobile – smartphone o tablet – con la possibilità aggiunta di fare switch su Google Maps. Finora le limitazioni all’autoplay dei video dei browser da mobile rendevano impraticabile la realizzazione di un progetto del genere composto di decine di milioni di video a multi-risoluzione in overlap l’uno sull’altro. Con il recente ripristino sia da parte di Firefox che di Chrome del supporto all’autoplay, i Google Earth Timelapse non avevano più alcun ostacolo allo sbarco su mobile. In ogni caso potete goderveli anche su YouTube.

Fonte: Google