Visionox mostra i suoi display pieghevoli OLED: altro che singola piegatura (foto)

Matteo Bottin -

Il nome Visionox vi dice nulla? È possibile, ma vi basti sapere che si tratta di un’azienda che in quest’ultimo periodo si sta specializzando sugli schermi pieghevoli. Al CITE di Hong Kong era presente con uno stand, e ha mostrato i risultati ottenibili con i propri schermi OLED flessibili.

Forme di tutti i gusti: dalla piegatura “standard” a smartphone piegati più volte, fino ad arrivare allo schermo arrotolato. Vi ricorda nulla? Sì, proprio Xiaomi, la quale dovrebbe presentare uno smartphone con doppia piegatura (forse Mi MIX 4). In effetti pare che Xiaomi userà proprio gli schermi OLED di Visionox per il proprio prodotto.

Ovviamente, più grande è lo schermo e maggiori saranno “i piegamenti” che sarà in grado di sopportare. In particolare, a Hong Kong sono stati individuati 3 modelli: a singola cerniera (7,2″), a doppia cerniera (8,5″) e a ben 3 cerniere (10,5″). Insomma, più tablet che smartphone.

LEGGI ANCHE: Samsung Galaxy Fold: prime impressioni su dimensioni, prezzo, usabilità e piega

E la resistenza? Visionox ha indicato che questi schermi possono resistere 300.000 cicli di apertura/chiusura, ben più dei 200.000 annunciati per FlexPai e Galaxy Fold. Pare che molte aziende stiano puntato su questa tecnologia: meglio, più concorrenza fa solo bene.

Via: Notebook Italia