TIM: dal 25 marzo disattivare l’opzione Giga di Scorta chiamando il 119 vi costerà (molto) caro

Edoardo Carlo Ceretti

Dopo la rimodulazione del costo per chi effettua traffico telefonico in assenza di credito, è in arrivo un’altra brutta sorpresa per i clienti TIM. In modo del tutto simile a quanto visto per le opzioni Lo Sai e Chiama Ora, a partire dal 25 marzo anche disattivare Giga di Scorta, tramite telefonata al 119, potrebbe non essere un’idea geniale. Perché?

Innanzitutto chiariamo che cosa sia Giga di Scorta: un’opzione attiva automaticamente su tutte le offerte TIM, che rimane silente fintanto che avete ancora traffico dati a disposizione dal vostro bundle e che dunque scatta soltanto quando esaurite i Giga. L’opzione vi consente dunque di continuare a navigare al costo di 1,90€ per 200 MB, fino ad un massimo di 1 GB (e 9,50€).

LEGGI ANCHE: Migliori Offerte TIM

Non tutti però potrebbero essere felici di sborsare tale cifra, ma anzi preferirebbero che la connessione dati si interrompesse automaticamente, senza dover ricordarsi di farlo manualmente. La soluzione sarebbe dunque disattivare l’opzione, in modo del tutto gratuito fino a oggi 24 marzo 2019, ma da domani 25 marzo non più.

Effettuando la richiesta di disattivazione dell’opzione Giga di Scorta tramite telefonata al servizio clienti (119), vi verrà addebitato un costo una tantum di ben 3,99€. Fortunatamente però, la disattivazione tramite strumenti automatizzati – come l’Area Clienti del sito o MyTIM – rimarrà gratuita, ma gli utenti meno avvezzi e poco informati potrebbero facilmente incappare nel costo aggiuntivo.

Via: Mondomobileweb