Quanto potrebbe costare un’offerta con 5G? Un primo indizio ce lo dà EE

Edoardo Carlo Ceretti -

Al MWC 2019, nel corso di un evento dedicato allo stato di avanzamento dei lavori per il 5G in Europa, l’amministratore delegato di EE – uno dei principali operatori telefoni del Regno Unito – ci ha dato un primo piccolo indizio verso la risoluzione di un rebus che appassionerà molto, nei prossimi mesi, anche gli utenti italiani: il costo delle prime offerte telefoniche con traffico dati in 5G.

Rispondendo ad una domanda posta dalla platea di giornalisti, Marc Allera – sul palco a fianco di Enrico Salvatori, presidente della divisione europea di Qualcomm, e di Carl Pei, co-fondatore di OnePlus – si è infatti sbilanciato sul possibile prezzo delle offerte 5G, affermando che, rispetto alle offerte attuali, potrebbe avere «un costo di un paio di caffè in più al mese».

Prendendo per buona la sua previsione, il rincaro delle prime offerte 5G potrebbe dunque essere nell’ordine dei 2/3€ al mese, una cifra che ci sembra ragionevole, considerando le potenzialità che ha da offrire la nuova tecnologia – in termini di velocità di scambio dati, bassa latenza e molto altro ancora – e l’importanza crescente che ricoprirà l’accesso ad internet nella vita quotidiana di tutte le persone.

  • TheJedi

    In Inghilterra il caffè costa più 5 euro che 1, quindi bisogna rapportare le cose a quello.

    • Krasto

      Infatti!!

  • T. P.

    mi sembra troppo ottimistica la cosa ma sperare non mi costa nulla…
    crederci è un altro paio di maniche!

  • ferragno

    dipende da dove prendete il caffè, qui da me costa 0.80c…