Mercato smartphone mondiale: si guadagna di più ma si vende di meno

Matteo Bottin - Tutti a comprare top di gamma!

Molti produttori hanno subito un calo di vendite di smartphone nel 2018. Nel complesso, però, stanno meglio di prima, perché alla fine il mercato, parlando di soldoni, è cresciuto. Questo secondo i dati GfK.

In Europa spopolano i Cinesi, ma al contempo in Cina si ha una stagnazione del mercato. In totale, però, il mercato va bene: il mercato smartphone, nel 2018, ha raggiunto quota 522 miliardi di dollari (+5% rispetto al 2017), con però vendite dal trend negativo (-3%, arrivando a 1,44 miliardi di unità vendute).

L’Italia si comporta circa allo stesso modo: 15,4 milioni di unità vendute (-3,7%) ma una crescita del valore (+6,6%). Tutto questo è dovuto ad una crescita del segmento Premium: il 48% degli smartphone venduti costa più di 600€.

Allo stesso modo, a livello globale sono i top di gamma a trainare il mercato: il 12% degli smartphone venduti (contro il 9% del 2017) costa più di 800$. Ovviamente la fascia più popolare rimane quella medio-bassa (150-400$) che detiene il 46% del mercato (+2%).

Piccola nota sul mercato wearable: questo è in piena crescita, con un +17% del numero di unità e un +35% del valore. Pare che la parte più trainante sia stata la fascia di wearable dotati di SIM.

LEGGI ANCHE: Focus è totalmente nuovo e dentro c’è anche SmartWorld

E come sarà il 2019? GfK prevede una ulteriore crescita del mercato, anche se più contenuta (1%). Sarà dovuta ad un incremento delle vendite o ad un aumento (ulteriore) dei prezzi di vendita? Credete che ad un certo punto si andrà a fermare con la crescita dei prezzi o non ci sarà limite?

Via: Corriere Comunicazioni