Il 112 diventa un’app: cos’è e come funziona Where Are U?

Giuseppe Tripodi

Come probabilmente già saprete, il 112 diventerà il numero unico per le emergenze in tutta Europa: l’iniziativa, di cui si parla da tempo, prevede che tutti i cittadini dell’Unione Europea abbiano come riferimento queste tre cifre per qualsiasi chiamata d’emergenza. Attualmente il numero unico di emergenza (abbreviato in NUE) è attivo solo in alcune zone d’Italia (che potete verificare in questa pagina Wikipedia), ma arriverà presto in tutte le regioni. Inoltre, adesso è attiva anche un’app, chiamata Where ARE U, che vale la pena tenere a portata di mano.

Il software, disponibile per Android e iOS, è stato sviluppato da AREU (da qui il nome), ossia l’azienda per la gestione delle emergenze della Regione Lombardia, ma è rivolto a tutti i cittadini del territorio italiano.

LEGGI ANCHE: Instagram ha eliminato moltissimi account

L’app permette di chiamare rapidamente il 112, inviando contestualmente la propria posizione geografica (ottenuta tramite geolocalizzazione), i propri dati anagrafici e i contatti di riferimento scelti al momento della registrazione. In questo modo, l’operatore del 112 che risponderà alla chiamata, visualizzerà subito tutti i riferimenti utili per la gestione dell’emergenza. Inoltre, dal software è possibile anche effettuare una “chiamata silenziosa” inviando una segnalazione per emergenza sanitaria, incendio o pubblica sicurezza nel caso in cui non possiate parlare direttamente al telefono.

Potete scaricare Where Are U dai badge di seguito.

Via: Corriere delle Comunicazioni