Nuovi iPhone 2019, vecchi connettori: Apple potrebbe rimandare ancora l’USB-C

Giuseppe Tripodi E le cattive notizie non si fermano qui: secondo quanto riferito, il caricabatterie incluso nella confezione continuerà a non supportare la ricarica rapida.

Pian piano si sta delineando il volto dei nuovi iPhone 2019, ma ci sono ancora parecchie incertezze in merito al connettore: fino a pochi gionri fa sembrava molto probabile che Apple avrebbe finalmente adottato l’USB-C, ma adesso tocca fare marcia indietro. Mac Otakara, considerato tra i più affidabili in assoluto quando si parla di Apple, sostiene che i prossimi iPhone avranno ancora connettore Lightning.

Ma c’è anche un’altra cattiva notizia: secondo quanto sostenuto nel report del famoso portale giapponese, nella confezione dei nuovi iPhone 2019 troveremo ancora i soliti, antiquati caricabatterie USB da 5W. Niente ricarica rapida di default, quindi: chi vorrà approfittare del fast charge dovrà acquistare separatamente un caricatore USB-C con power delivery e un cavo USB-C – Lightning.

LEGGI ANCHE: I nuovi iPhone potrebbero avere notch molto più piccoli

Secondo quanto riferito, la scelta di mantenere il connettore Lightning deriverebbe da una semplice analisi costi-benefici. A differenza di iPad Pro (dove il Type-C è necesario per adattatori e per renderlo un’allettante alternativa ai laptop), adottare il nuovo standard su iPhone non porterebbe benefici immediati e complicherebbe la vita ai produttori di accessori. Inoltre, l’USB-C è anche più grossa del connettore Lightning. D’altra parte, rimarrebbe l’assurda situazione per cui acquistando un nuovo MacBook e un nuovo iPhone in un Apple Store, ci si ritrova senza un cavo per connetterli.

Ma se la scelta di mantenere il vecchio connettore è comprensibile (seppur non condivisibile), risulta forse ancora più frustrante l’idea che Apple possa ostinarsi ad includere un caricatore da 5W, continuando a proporre smartphone top di gamma su cui, di default, non è possibile utilizzare la ricarica rapida.

Via: TheVergeFonte: MacOtakara