In USA nell’ultimo trimestre del 2018, iPhone XR ha venduto più di iPhone XS e XS Max messi assieme (foto)

Edoardo Carlo Ceretti

Non è un caso se, dopo che abbiamo provato e recensito tutti i nuovi iPhone del 2018, abbiamo scelto di eleggere – con una punta di provocazione, ma anche con grande convinzione – iPhone XR come il miglior iPhone di sempre. Come altro definire uno smartphone sensibilmente più economico rispetto ai due fratelli maggiori, dotato della medesima ed indistinguibile esperienza d’uso, con poche e trascurabili rinunce, a fronte di un’autonomia più estesa e una maggiore scelta cromatica in fase di acquisto?

E, alla luce dei dati di vendita degli iPhone nel terzo trimestre del 2018 negli Stati Uniti, sembra che anche gli utenti siano decisamente d’accordo. Stupisce infatti soltanto fino ad un certo punto che il più economico dei nuovi iPhone abbia venduto più di iPhone XS e XS Max messi assieme, accaparrandosi da solo il 39% delle vendite, in un mercato in cui anche iPhone 7 e iPhone 8 sono ancora in grado di dire la loro.

LEGGI ANCHE: Recensione iPhone XR

Anche iPhone XS Max si è comportato bene, doppiando il fratellino iPhone XS, segno inequivocabile di come gli smartphone compatti siano sempre più sul viale del tramonto. Infine, da segnalare come la memoria interna sia uno dei fattori principali che spingono gli utenti a cambiare modello di anno in anno: rispetto all’anno passato infatti, una buona fetta di utenti ha preferito scartare i tagli base di memoria, per optare su varianti più capienti, al fine di non rischiare di essere sempre a corto di spazio di archiviazione, fra app e file multimediali.

Via: Phone ArenaFonte: CIRP